Ecco il social network per entrare in contatto con persone di tutto il Mondo che vogliono scambiare e condividere il proprio appartamento in modo gratuito

GuestToGuest

La crisi ha ridotto di molto il budget da dedicare alle vacanze. Così per molti è diventato quasi impossibile poter affittare una casa al mare o in montagna, ma con GuestToGuest sarà possibile farlo a costo zero. Come? Semplicemente scambiando la propria casa.

Si tratta, quindi, di una particolare piattaforma sociale che consente ai membri di scambiare reciprocamente il proprio appartamento. In questo modo si potranno visitare le più belle città del Mondo risparmiando i soldi che sarebbero dovuti servire per l’alloggio. Attualmente su GuestToGuest sono disponibili oltre 70 mila abitazioni sparse per 181 Paesi. La maggiore concentrazione si ha in Europa dove a farla da padrone è la Francia con oltre 20 mila appartamenti. In Italia sono quasi 5000, ma è possibile trovare sistemazioni anche in zone remote come le isole Fiji, Kenya e altro ancora.

GuestToGuest0

Dato che può essere difficile trovare qualcuno disposto a scambiare la propria casa nello stesso periodo, è stato previsto un sistema a punti (GuestPoints) che consente scambi non reciproci, quando e dove si vuole. In sostanza i GuestPoints sono come una moneta virtuale che il proprietario riceve dall’ospite quando prende in prestito il suo appartamento. Questi GuestPoints potranno essere accumulati e utilizzati poi per lo stesso motivo sempre sulla piattaforma di condivisione, ma non convertiti in denaro reale.

Il numero dei GuestPoints necessari per noleggiare una casa viene stabilito dal proprietario al momento della registrazione sul sito, prendendo come riferimento il numero di stanze, la dimensione, la posizione e il comfort complessivo. GuestToGuest poi sfrutta il sistema degli amici come altri social network in modo da permettere ai suoi utenti di effettuare scambi con persone affidabili. Per ulteriore sicurezza, all’ospite viene chiesta una cauzione che servirà come garanzia per il proprietario nel caso causasse qualche danno. La cauzione verrà restituita al termine del soggiorno dopo che il proprietario avrà dato conferma ai gestori del sito. GuestToGuest trattiene per sé una commissione del 3,5% sull’importo totale della cauzione.

GuestToGuest1

Il sito ha una grafica non molto moderna, ma semplice e intuitiva. L’interfaccia è disponibile in italiano, francese, inglese, spagnolo, portoghese e olandese. Per ogni abitazione registrata viene fornita una scheda dettagliata con galleria fotografica, posizione sulla mappa, informazioni sulle attrazioni nelle vicinanze, cauzione da lasciare e GuestPoints per notte necessari. Con GuestToGuest finalmente potremo visitare le città dei nostri sogni a costo zero.