CONDIVIDI

Dalla mente di un padovano nasce Fred, una piattaforma di condivisione digitale dove gli iscritti possono scambiarsi o regalarsi i libri cartacei che hanno nella loro biblioteca

fred_biblioteca

Un’idea davvero geniale in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando. Molti hobby, come quello della lettura, ne risentono per la mancanza di soldi. Cosi Giacomo Sbalchiero, un padovano di 35 anni laureato in giurisprudenza, insieme a un gruppo di amici programmatori mette in piedi Fred, una piattaforma per la catalogazione e la condivisione dei libri.

Era un’idea che ronzava in testa a Giacomo già da diverso tempo, da quando si era trovato ad acquistare una collezione di ben 2500 libri che non voleva ammuffissero in qualche scaffale. Esistono già altre piattaforme di condivisione per i libri come aNobii, ma Fred ha in più il fatto che i libri vengono indicizzati in base al luogo in cui si trovano. Così gli utenti possono fare ricerche mirate limitandosi ai posti più facili da raggiungere. Prestarsi un libro con una persona che vive dall’altra parte della Penisola sarebbe scomodo oltre che sconveniente economicamente.

Ma come funziona Fred? Dopo esserci registrati, il sito ci chiede di indicare dove si trovano i nostri libri. Dovremo quindi inserire il nostro indirizzo, ma la piattaforma non lo renderà visibile agli altri utenti.

fred_biblioteca

Cliccando sul pulsante Add Book potremo aggiungere i nostri libri alla nostra biblioteca in modo da condividerli con gli altri iscritti. La piattaforma ha già un database che ci permette di aggiungere un libro velocemente: basta digitare il titolo o l’autore e poi selezionarlo dall’elenco dei risultati. La piattaforma non funziona ancora perfettamente e quindi potrebbe esserci qualche bug.

fred_biblioteca

Dopo aver cliccato sul libro, potremo aggiungere ulteriori informazioni come una descrizione, il codice ISBN e altro. Cliccando su Add to my library! il libro verrà aggiunto alla nostra biblioteca. Nel caso il libro non fosse presente nel database di Fred, si potrà aggiungerlo inserendo le informazioni manualmente.

fred_biblioteca

Per cercare un libro, invece, non dobbiamo far altro che andare nella pagina principale, inserire il titolo o l’autore, il luogo in cui vogliamo fare la ricerca e cliccare su Search. Una volta trovato il libro, potremo inviare una richiesta all’utente per metterci d’accordo per lo scambio.

fred_biblioteca

CONCLUSIONI

Prestare un libro ad uno sconosciuto, soprattutto se si tratta di qualcosa di prezioso, non è facile. L’affidabilità dei vari utenti si potrebbe verificare attraverso il giudizio lasciato dagli altri, come avviene solitamente in qualunque community. Il problema di Fred è che è ancora troppo giovane e quindi difficilmente si troveranno persone con giudizi positivi o meno. Ci vorrà del tempo per affermarsi, ma l’idea è buona e l’interfaccia della piattaforma è ben realizzata. Non si capisce il motivo di crearla in inglese, forse i gestori sperano che possa avere un successo internazionale, ma visto che il progetto è partito dall’Italia, magari si poteva investire di più sui lettori del nostro Paese. I libri sono ancora un po’ pochini e molti sono messi a disposizione dallo stesso Giacomo che si fa chiamare Jack S.

Il tempo ci dirà se Fred avrà successo o meno. Noi facciamo il tifo per lui!