Abbiamo recensito il Dell XPS 27 all-in-one, uno dei migliori sul mercato per lavorare e divertirsi senza compromessi

Oggetto della nostra prova è il nuovo Dell XPS 27 all-in-one nella versione top che al momento è venduto sul sito ufficiale a € 2.849. Siamo di fronte a un computer equipaggiato con processore Intel Core i7 di sesta generazione, ben 32 GB di memoria DDR4, 1 TB di unità allo stato solido e scheda video AMD R9 M485X.

Primo contatto

Dell XPS 27 all-in-one_2

Siamo di fronte a un all-in-one con monitor da 27 pollici 4K InfinityEdge dotato di pannello touch screen. Dal punto di vista del design è sicuramente un bel vedere, con scocca e base in metallo, e la possibilità di reclinarlo fino a fargli assumere una posizione orizzontale per utilizzarlo come un enorme tablet e lavorare in modo più naturale.

Non è sottile come l’iMac, ma Dell ha preferito prediligere un migliore accesso alla componentistica interna per future espansioni. Il setup è veloce: basta collegare il cavo di alimentazione sul retro e siamo subito operativi.

L’alimentatore è integrato nel monitor e questo facilita l’installazione anche in ambienti dove c’è poco spazio. In dotazione viene fornita una tastiera e un mouse wireless di ottima fattura. La tastiera è sottile, con i tasti ben distanziati che offrono un ottimo comfort durante la digitazione. Inoltre può essere collegata sia con l’adattatore cordless che via Bluetooth.

Dell XPS 27 all-in-one - 1

Progettazione

Il Dell XPS 27 all-in-one ha un design sicuramente molto elegante ed è curato nei minimi particolari. Dal punto di vista della progettazione però ci sono diversi punti che lasciano un po’ perplessi. La webcam frontale è dotata di sistema infrarossi e di riconoscimento facciale: può essere utilizzata quindi con Windows Hello per effettuare l’accesso al sistema senza dover immettere alcuna password.

Il riconoscimento facciale funziona molto bene anche quando nella stanza c’è pochissima luce proprio perché la videocamera è dotata di un sistema ad infrarossi. Essendo però posizionata nella parte bassa del display, l’inquadratura avviene dal basso verso l’alto e risulta un po’ innaturale. Sul modello precedente, invece, era posizionata nella parte alta del monitor e inoltre era dotata di un piccolo sportellino per coprire l’obiettivo quando non era in uso, garantendo così di non essere spiati di nascosto.

Dell XPS 27 all-in-one - 2
webcam frontale dotata di sistema infrarossi e riconoscimento facciale

Altro aspetto negativo riguarda il posizionamento delle varie interfacce. Sul lato destro abbiamo a disposizione una sola porta USB 3.0, questa con PowerShell, mentre sul lato sinistro c’è lo slot per schede di memoria.

Dell XPS 27 all-in-one - 3
porta USB 3.0

Tutte le altre interfacce, ovvero le quattro porte USB 3.0, l’uscita HDMI, la DisplayPort, le due Thunderbolt 3 con supporto per USB 3.1 e l’interfaccia di rete, sono posizionate sul pannello posteriore, nascoste dietro il supporto del monitor. Già di per sé avere tutte le interfacce sul lato posteriore è un po’ scomodo, ma Dell ci ha complicato la vita sistemandole in un posto che è praticamente impossibile da raggiungere facilmente: bisogna avere delle dita abbastanza sottili e armeggiare un po’.

Nel mio caso ho preferito utilizzare delle prolunghe USB in modo comunque da non dover impazzire ogni volta per collegare una qualsiasi periferica USB come un hard disk esterno o una pendrive.

Dell XPS 27 all-in-one - 4
interfacce nascoste dietro il supporto del monitor

Il precedente Dell XPS 27 era dotato sia di un ingresso HDMI sia di un’uscita HDMI. Era quindi possibile utilizzarlo come un monitor da 27 pollici per un dispositivo esterno come una console di gioco, un decoder o altro. Sul nuovo Dell XPS 27 è presente solo l’uscita HDMI e quindi manca la possibilità di sfruttarlo come monitor.

Audio

Il sistema audio dell’XPS 27 all-in-one è in grado di riprodurre un suono da 50 watt grazie ad un sistema che comprende due twitter, quattro driver full-range e due radiatori passivi. È in assoluto il miglior sistema audio integrato mai provato su un computer all-in-one: non occorre collegare casse esterne per poter vivere un’esperienza surround con giochi, musica e film.

Un sistema audio talmente avanzato al punto da sembrare un po’ eccessivo per un computer.

Dell XPS 27 all-in-one - 5
sistema audio avanzato

Monitor

Il modello che abbiamo provato è dotato di un monitor UltraSharp 4K Ultra HD InfinityEdge da 27″, con touch-screen e Adobe RGB al 100%. Si tratta di un display IPS con una luminosità di 350 candele. Offre un buon angolo di visuale e si lavora comodamente anche in abienti con molta luce. Inutile dire poi che le immagini risultano molto definite, così come notevole è la qualità dei colori. Il pannello touch risponde in modo reattivo e permette di sfruttare il computer come un gigantesco tablet. A differenza del Microsoft Surface Studio, però, non è disponibile il pennino.

Dell XPS 27 all-in-one - 6
monitor touch screen da 27″ UltraSharp 4K Ultra HD InfinityEdge

Configurazione Hardware

La configurazione è sicuramente di altissimo livello con un processore Intel Core i7 di sesta generazione e ben 32 GB di RAM DDR4: peccato solo che Dell non abbia optato per un processore di settima generazione. È possibile installare fino a 64 GB di RAM. ma essendo tutti e quattro gli slot occupati, bisogna sostituire quella già in dotazione.

Per lo storage abbiamo un’unità flash Toshiba XG3 1TB M.2 NVMe PCIe SSD. Si tratta di memoria velocissima, sia in lettura che in scrittura, e che permette di avviare applicazioni e sistema operativo in un batter d’occhio. Sul Dell XPS 27 all-in-one sono inoltre presenti due vani per aggiungere altrettanti hard disk SATA da 2,5 pollici per espandere la memoria interna nel caso quella in dotazione non dovesse bastare.

Dell XPS 27 all-in-one - 8

 

Grafica

Il Dell XPS 27 all-in-one è equipaggiato con una scheda video AMD R9 M485X con 4 GB di memoria GDDR5. Si tratta di una scheda in grado di offrire buone performance e permettere di usare il computer con giochi e applicazioni di grafica spinta. Peccato però che questa scheda video non sia compatibile con i visori VR come Oculus Rift e HTC Vive. Non è possibile, quindi, utilizzare giochi e applicazioni di realtà virtuale e, trattandosi di un all-in-one, non è possibile upgradarla in un secondo momento.

Dell XPS 27 all-in-one - 9

Perfomance

Con un processore così potente, 32 GB di RAM e un’unità SSD inutile dire che le performance sono molto elevate. Il computer si avvia in pochissimi secondi e possiamo aprire quante applicazioni e finestre vogliamo senza che il sistema vada in difficoltà. I test effettuati con PC Mark confermano quanto detto. Il Dell XPS 27 all-in-one oltre ad essere reattivo e scattante, supporta tranquillamente rendering video, gaming e applicazioni di grafica intensiva. Rispetto al modello precedente questo nuovo XPS 27 all-in-one colpisce anche per l’eccezionale silenziosità: il rumore della ventola è impercettibile anche quando il computer è sotto sforzo.

Dell XPS 27 all-in-one - 10
test della performance

 

Conclusioni

Il Dell XPS 27 all-in-one è sicuramente un notevole passo avanti rispetto al modello precedente. Si fa apprezzare per le prestazioni elevate e l’ottimo monitor da 27 pollici 4K. Uno dei punti di forza è sicuramente il sistema audio integrato, anche se è quello che poi fa la differenza. È un peccato che non supporti i visori VR e di conseguenza le applicazioni di realtà virtuale. La ciliegina sulla torta sarebbe stata poi avere un processore di settima generazione. C’è quindi qualcosa ancora da migliorare, ma il giudizio rimane positivo. Il prezzo può sembrare un po’ eccessivo, ma valutando singolarmente i vari componenti è adeguato a quanto offerto. Nel complesso quindi un ottimo sistema per lavorare e divertirsi con qualsiasi tipo di applicazione.

Pregi

  • Audio eccezionale
  • Prestazioni elevate
  • Unità SSD molto veloce
  • Monitor 4K
  • Design elegante
  • Alimentatore integrato
  • Buona espandibilità
  • Sistema di raffreddamento molto silenzioso

Difetti

  • Accesso alle interfacce molto scomodo
  • Manca un ingresso HDMI
  • La grafica non è compatibile con i visori VR
  • Posizione infelice per la webcam

 

Specifiche tecniche

Processore
Intel Core i7-6700 di sesta generazione (8 MB di cache, fino a 4 GHz)

RAM
32 GB DDR4 (2133 MHz)

Hard Disk
Unità a stato solido PCIe da 1 TB

Scheda video
AMD R9 M485X con memoria GDDR5 da 4 GB

Display
UltraSharp 4K Ultra HD (3.840 x 2.160) InfinityEdge da 27″, touch-screen

Extra
5 USB 3.0 (di cui una con PowerShare), 1 DisplayPort 1.2, 2 Thunderbolt 3 (supporto di Type-C, DisplayPort, USB3.1, PS), 1 uscita HDMI, 1 lettore di schede SD (SD, SDHC, SDXC, MMC), jack audio

Fotocamera
Webcam HD (720p) con quattro microfoni ad array digitali, fotocamera a infrarossi con riconoscimento facciale compatibile con Hello

Connessioni
Gigabit Ethernet, WiFi 802.11AC, Bluetooth 4.0

Sistema operativo
Windows 10 Home (64 bit)

Dimensioni
435 x 625 x 80 mm

Peso
17,3 kg

Prezzo
€ 2.849