CONDIVIDI

Alcuni siti sfruttano di nascosto il nostro processore per il mining delle cripto-valute rallentando il computer, ma con un piccolo tool possiamo impedirlo.

Diversi siti Web hanno iniziato a inserire nelle loro pagine uno script Java che sfrutta la potenza di calcolo del processore dei visitatori per produrre cripto-monete come il Bitcoin. Queste valute non sono stampate come il denaro normale ma vengono prodotte attraverso un’operazione che in gergo si chiama mining.

In italiano il termine mining può essere tradotto con “estrarre”. In parole molto semplici, per produrre le cripto-monete si utilizza un algoritmo che richiede una grande potenza di calcolo. Sfruttando un apposito script Java, diversi siti riescono a sfruttare la potenza di calcolo dei loro visitatori per produrre cripto-monete senza dover acquistare l’hardware necessario.

Spesso questo avviene di nascosto: i visitatori si accorgono solo che il proprio computer inizia ad andare lento e che il processore è sotto sforzo senza spiegarsi il perché. Per bloccare questi script ed evitare che il proprio computer rallenti quando visita questi siti, si può utilizzare il piccolo tool Anti-WebMiner.

Anti-WebMiner riesce a bloccare gli script incriminati modificando il file host di Windows. Per usarlo non si deve far altro che avviarlo e cliccare sul pulsante Protect.