I Preferiti di Twitter potrebbero diventare presto Retweet

Twitter sta sperimentando su un numero selezionato di utenti una nuova funzione che fa visualizzare sul flusso dei feed i tweet che sono segnati come Preferiti da chi seguiamo

Si tratta per ora di un test e molto probabilmente potrebbe non essere mai portato avanti visto che non sta riscuotendo apprezzamenti. La nuova funzione farebbe in modo che quando un tweet viene segnalato come Preferito, questo viene visualizzato nei feed di Twitter come accade con i Retweet.

Di conseguenza in futuro potremmo visualizzare nella pagina principale anche tweet di persone che non seguiamo, semplicemente perché sono seguite dai nostri following. Questa nuova funzione ha scatenato subito una serie di critiche tra gli utenti. Se da una parte potrebbe rivelarsi utile per i nuovi iscritti che non hanno ancora molta dimestichezza con la piattaforma e non sanno ancora chi seguire, per chi invece utilizza abitualmente Twitter potrebbe rivelarsi molto snervante perché il flusso dei feed si affollerebbe di messaggi che non si vogliono visualizzare.

retweet

 

Altra critica mossa a questa nuova funzione riguarda la privacy. Indicare un post come Preferito dovrebbe essere qualcosa di più privato, che non necessariamente si vuole condividere con gli altri. L’unica persona cui viene notificato il fatto che un messaggio è stato messo nei preferiti è la persona che lo ha postato. Con la nuova funzione, invece, si potrebbero far circolare notizie senza volerlo. Naturalmente i Preferiti non sono assolutamente confidenziali perché è comunque possibile visualizzarli andando nella scheda Scopri.

Altra funzione che la piattaforma di microblog sta testando è un nuovo sistema di notifica che ci avverte quando una persona che seguiamo si mette a seguire qualcun altro. Trattandosi comunque di prove ristrette a un numero selezionato di utenti, non è detto che siano poi estese a tutti. Twitter tiene molto in considerazione i feedback raccolti durante i test e molto probabilmente in questo caso le nuove funzioni potrebbero essere bocciate. Per approfondimenti andare qui.

top reviews

Recensione Amazon echo spot: può davvero rivaleggiare con Google Home?

Tutte le nostre impressioni dopo una settimana con l’echo spot: può davvero rivaleggiare col Google Home? Amazon ha reso disponibile da poco in Italia i...

Recensione iPhone XS Max, l’iPhone più costoso di sempre

Può arrivare a costare oltre 1600 euro, ma vale davvero la pena spendere tutti questi soldi per uno smartphone? L’iPhone XS Max è il telefonino...

Asus RT-AC5300: recensione di un router bestiale

Abbiamo messo alla prova Asus RT-AC5300, uno dei router WiFi più performanti sul mercato, ma vale davvero tutti i soldi che occorrono per averlo? Asus...

Recensione JBL Link 20

Uno speaker portatile intelligente con Google Assistant capace di riprodurre anche un ottimo sound JBL è uno dei maggiori produttori di speaker portatili e la...

how to

Come impostare su Facebook i contenuti che vuoi vedere prima

Da oggi puoi scegliere quali amici e pagine vedere prima nel flusso di Notizie grazie al nuovo algoritmo rilasciato dalla società Da tempo ormai Facebook lavora...

Scoprire l’identità di una persona da una semplice foto? È possibile!

Hai conosciuto qualcuno su Facebook ma non credi a quello che ti ha detto sul suo conto? Pensi che potrebbe trattarsi di un profilo...

Mirroring iPhone su Fire TV Stick

Una soluzione veloce e gratuita per fare il mirroring dell’iPhone e duplicare lo schermo sull’Amazon Fire TV Stick. Per visualizzare i contenuti dell’iPhone sulla TV...

Come cancellare le foto indesiderate su WhatsApp

Ogni giorno su WhatsApp ricevi immagini di ogni tipo. Tra le foto dei tuoi cari, però, ci sono anche le foto divertenti che i...

Cosa sa Apple su di noi?

A differenza di altri servizi come Facebook o Google, Apple conserva meno dati personali. Non salva, ad esempio, i posti in cui sei stato...