Il miglior smartphone per i selfie? Sicuramente l’HTC Desire Eye

HTC ha presentato in queste ore il nuovo smartphone Desire Eye dotato di una fotocamera frontale da ben 13 megapixel per realizzare selfie perfetti

eye1

Il produttore taiwanese ce la sta mettendo tutta per recuperare terreno e riportare i conti in attivo. Il mercato degli smartphone è in continua crescita, ma lo sono anche gli altri competitor e per ritagliarsi una fetta consistente occorrono device capaci non solo di soddisfare le esigenze dei consumatori, ma anche in grado di offrire novità.

La piattaforma Android, con oltre il 60% dell’intero mercato degli smartphone la fa da padrone, ma si tratta di un mercato che va sempre più frammentandosi. Ne sa qualcosa Samsung, che fino a qualche mese fa era il leader indiscusso, l’unico in grado di competere con Apple e il suo iPhone, ma gli ultimi dati finanziari parlano di un calo dei ricavi di circa il 60% rispetto l’anno scorso. Non perché i suoi telefonini non siano buoni, ma perché oggi il produttore coreano si trova a confrontarsi con tantissimi altri concorrenti. A quelli storici come Motorola, Sony, Nokia, HTC, LG, BlackBerry e Samsung, se ne sono aggiunti molti altri come Huawei, Lenovo, Acer, Asus, Prestigio, Xolo, Archos, Yezz e l’elenco è ancora molto lungo.

Così HTC per rilanciarsi cerca di anticipare gli altri competitor puntando sui selfie. Sono la moda del momento, soprattutto tra le Star: basti pensare allo scandalo degli autoscatti rubati e finiti in Rete di tantissimi attori e cantanti. Il suo nuovo Desire Eye, presentato in queste ore, è uno smartphone progettato proprio per le foto, con un’attenzione speciale ai selfie. Entrambe le fotocamere (sia quella posteriore sia quella anteriore), sono dotate di un sensore BSI da 13 megapixel: in questo modo si riusciranno a catturare immagini definite in qualsiasi occasione. E la chicca in più è che anche quella frontale ha il doppio flash a led. Così, anche quando ci si trova in ambienti bui, i volti risulteranno perfettamente illuminati.

eye4

Per sfruttare al massimo le fotocamere di questo smartphone è stato sviluppato il nuovo software HTC EYE Experience. C’è la funzione Inquadratura Volto che mantiene il volto sempre perfettamente incorniciato nello schermo, quella Condividi Display per condividere lo schermo durante le videochiamate e la Doppia Registrazione che permette di mettere insieme foto e video utilizzando contemporaneamente la fotocamera principale e quella frontale. Ma le funzioni vanno oltre e includono il Voice Selfie per realizzare autoscatti con un semplice comando vocale, tantissimi strumenti di editing e molto altro ancora.

L’HTC Desire Eye è poi uno smartphone top di gamma a tutti gli effetti. Ha uno schermo da 5,2 pollici Full HD, un processore quad core da 2,3 GHz e 2 GB di RAM. La memoria interna è da 16 GB, ma quasi la metà viene occupata dal software precaricato. Fortunatamente c’è lo slot per microSD per espanderla fino a 128 GB. Il design è un po’ plasticoso, ma in compenso è impermeabile secondo la certificazione IPX7. Il che vuol dire che lo si può immergere fino a 1 metro di profondità per 30 minuti senza danneggiarlo. Questo significa che possiamo utilizzarlo praticamente ovunque, quando piove, sulla neve o mentre siamo in spiaggia.

eye2

HTC non ha ancora reso noto il prezzo, ma considerate le caratteristiche dovrebbe costare sui 500-600 euro ed essere disponibile sul mercato europeo nel mese di ottobre.

 

Specifiche HTC Desire Eye

Piattaforma: Android 4.4.4 KitKat con HTC Sense 6

Display: 5.2” Full HD 1080p

Processore: Qualcomm Snapdragon 801, quad core da 2.3 GHz

RAM: 2GB

Memoria: 16GB espandibile con microSD fino a 128GB

Rete: 2G, 3G con HSPA+ fino a 42 Mbps, 4G LTE EMEA bande 3, 7, 8, 20

Fotocamera posteriore: sensore BSI da 13MP, f/2.0, flash Dual Led e registrazione video a 1080p Full HD

Fotocamera frontale: sensore BSI da 13MP, f/2.2, flash Dual Led e registrazione video a 1080p Full HD

Connettività: Wi-Fi IEEE 802.11 a/b/g/n (2.4 & 5 GHz), Bluetooth 4.0 con aptX, NFC, DLNA, micro-USB 2.0

Sensori: Accelerometro, Sensore di prossimità, Sensore di luce ambientale, Giroscopio

Localizzazione: GPS + GLONASS, bussola digitale

Impermeabilità: IPX7

Batteria: 2400 mAh, 20 ore in conversazione 3G, 538 ore in standby

Dimensioni: 151.7 x 73.8 x 8.5 mm

Peso: 154 g

 

 

top reviews

Recensione Huawei MateBook D

La nostra prova del MateBook D, il notebook che sembra un MacBook ma dentro ha Windows e costa la metà. Huawei, forte dell’esperienza accumulata con...

Apple HomePod unboxing: recensione e prime impressioni

HomePod è lo speaker intelligente di Apple. Ho già trattato questa categoria di prodotti, soffermandomi sugli speaker intelligenti alimentati dall’Assistente Google e che da...

Recensione e guida Fire TV Stick

Come si usa il piccolo dispositivo di Amazon che trasforma qualsiasi televisore in una smart tv per giocare e guardare video in streaming. Il Fire...

Recensione Beats Studio3 Wireless

La nostra prova delle cuffie senza fili progettate da Apple per goderti la musica in movimento completamente isolato dai rumori ambientali. Gli AirPods sono gli...

how to

Come eliminare lo sfondo da una foto

Una piccola guida semplice e veloce per rimuovere lo sfondo da una foto in modo automatico e senza ricorrere a programmi commerciali. Per eliminare lo...

Instagram: trucchi e consigli per usarlo meglio

Tutti conosciamo Instagram, l'app di condivisione immagini, che consente a chiunque con un account di postare foto da condividere col mondo! In realtà Instagram non è così semplice come si...

Come accedere al pannello di controllo in Windows 10

Nelle ultime versioni di Windows 10 il vecchio Pannello di controllo è stato nascosto, ma ci sono diversi modi per avviarlo. Nell’ultimo sistema operativo di...

Come installare Android Q in anteprima da subito

Se non stai nella pelle, puoi provare in anteprima le nuove funzioni di Android Q prima degli altri aderendo al programma Beta Android Q (Android...

Unire più pdf in un unico file

Tutti i modi più facili e gratuiti per mettere insieme diversi documenti in pdf e crearne uno solo. Hai diversi pdf e vuoi metterli insieme...