I sistemi all-in-one hanno oramai sostituito il classico desktop. Sono più belli, occupano meno spazio, sono più facili da installare, consumano molta meno energia, sono più silenziosi e si trovano configurazioni in grado di soddisfare ogni esigenza.

Le opzioni di espansione sono più o meno le stesse di un portatile: bisogna quindi valutare bene la configurazione al momento dell’acquisto per non trovarsi costretti a sostituirlo dopo poco tempo. Dopo aver visto i migliori all-in-one del 2017, ecco ora la nostra speciale selezione per il 2018, dove abbiamo considerato i modelli migliori dei brand più conosciuti: Acer, Dell, Lenovo, Asus, HP e Apple. Il migliore? Lo troverai alla fine di questa speciale sfida.

 

Acer Aspire S24

all-in-one del 2018 - acer

Sicuramente uno degli all-in-one più belli. Ha un design sottilissimo (solo 5,97mm) perché tutto l’hardware è inserito nella base e non dietro il monitor. Inoltre la cornice del display è sottilissima riducendo così l’ingombro complessivo sulla scrivania. Il monitor da 23,8” è Full HD, quindi meno definito di altri e non è touch. La configurazione comprende un processore Intel Core i5-8250U, 8GB di Ram (espandibile fino a 32GB), disco rigido da 1TB e scheda video integrata Intel UHD Graphics 620.

Offre quindi prestazioni accettabili per l’uso quotidiano, ma non è una scheggia e non è adatto per compiti impegnativi come rendering video e gioco. Nella dotazione sono forniti tastiera e mouse wireless, mentre sulla base è integrata un caricatore wireless per lo smartphone. Lo si trova in vendita a circa 1000 euro, non tanto ma neanche poco. Considerato che si tratta di computer difficili da espandere, prima di prenderlo valuta bene per che cosa lo utilizzerai.

  • Design: 9
  • Prestazioni: 6
  • Dotazione: 7
  • Prezzo: 7

 

HP ENVY 34

all-in-one del 2018 - hp

Pur non essendo recentissimo, questo all-in-one rimane uno dei migliori per eleganza e design. Come Acer, HP ha scelto di integrare tutto l’hardware nella base per ridurre le dimensioni e renderlo anche più leggero visivamente. Lo schermo da 34 pollici WQHD UWVA (3440 x 1440) è curvo per garantire una migliore visualizzazione nonostante la sua ampiezza. È dotato di videocamera a scomparsa compatibile con Windows Hello, base di ricarica Wireless e un potente sistema audio Bang & Olufsen 2x8W con controllo a sfioramento.

Oltre le quattro porte USB 3.0, c’è anche una porta USB 3.1 Type-C e uscita/ingresso HDMI 2.0. L’unico modello disponibile a listino per ora comprende una configurazione con processore Intel Core i7-7700T, 16 GB di Ram, HHD da 1TB + SSD da 256GB e scheda video NVIDIA GeForce GTX 950M da 4 GB. Il prezzo è di 2.399 euro, un po’ alto se si considera la configurazione un po’ datata.

  • Design: 9
  • Prestazioni: 8
  • Dotazione: 7
  • Prezzo: 6

 

Asus Zen AiO ZN242

all-in-one del 2018 - Asus

Pur avendo integrato tutto l’hardware nel monitor, questo all-in-one riesce comunque a proporre un design elegante e molto compatto. È dotato di fotocamera a scomparsa e un robusto supporto diamantato con una base in metallo. Lo schermo da 23,8 pollici non è touch e offre una risoluzione Full HD:  non è molto definito, quindi, ed è un vero peccato considerate le dimensioni.

La configurazione può variare leggermente a seconda del distributore, ma la versione più facile da trovare in giro comprende un processore Intel Core i7-7700HQ, 16 GB di Ram, SSD da 256 GB con HDD da 1TB e scheda video NVIDIA GeForce GTX 1050 da 4GB. Si rivela quindi un computer veloce e scattante, adatto un po’ a qualsiasi tipologia d’uso. Offre anche un sistema audio da 6W, 4 porte USB e HDMI. Buono anche il prezzo che si aggira intorno ai 1300 euro.

  • Design: 8
  • Prestazioni: 8
  • Dotazione: 7
  • Prezzo: 8

 

Lenovo Ideacentre AIO 520

all-in-one del 2018 - Lenovo

Questo all-in-one può accontentare un po’ tutti perché è elegante, ha una buona dotazione hardware e soprattutto non costa molto. Con un prezzo inferiore ai 1000 euro, offre uno schermo Full HD da 23,8”, processore Intel Core i5-8250U di ottava generazione, 8GB di Ram, scheda video AMD Radeon R530 e doppia soluzione per lo storage: un’unità SSD da 128GB per sistema operativo e programmi, è un disco da 1TB per i dati.

Lo si può trovare anche in versione con monitor da 27 pollici Quad HD (2560 x 1440) e pannello touch. È anche uno dei pochi ad integrare anche il masterizzatore DVD, che può essere utile per chi ha ancora in casa film e dati archiviati su supporti ottici. Nel complesso un buon investimento per lo studio e le attività quotidiane, dalla navigazione sul Web al multimedia.

  • Design: 7
  • Prestazioni: 7
  • Dotazione: 8
  • Prezzo: 9

 

Dell Inspiron 27 7000

all-in-one del 2018 - dell

Più accessibile rispetto al top di gamma della serie XPS, l’Inspiron 27 7000 non si fa mancare quasi nulla. Offre un ampio display da 27 pollici InfinityEdge Ultra HD 4K con bordi ridottissimi per occupare meno spazio sulla scrivania e potergli affiancare un secondo monitor per lavorare con un’area molto più ampia. Nella parte bassa sono integrati gli speaker con subwoofer capaci di un audio potente a avvolgente, e vi trova posto anche la videocamera a infrarossi per Windows Hello.

Diverse le configurazioni disponibili con prezzi a partire da 1.099 euro. La versione più spinta, che ha un prezzo di listino di 1.799, comprende processore AMD Ryzen 7 1700, 16 GB di Ram, SSD da 256GB in abbinamento con un HDD da 1TB e scheda video AMD Radeon RX580 da 8 GB. Con questa grafica il PC è VR Ready acquistando il visore HTC Vive opzionale. Complete anche le interfacce, sia per numero che per varietà chora hanno anche una disposizione molto più accessibile rispetto al modello XPS. Un ottimo all-in-one per lavorare ma anche per divertirsi a un prezzo tutto sommato giusto per quanto offre.

  • Design: 8
  • Prestazioni: 9
  • Dotazione: 9
  • Prezzo: 8

 

Apple iMac Pro

all-in-one del 2018 - apple

È senza ombra di dubbio l’all-in-one più potente sul mercato, e anche il più caro. Si parte da una configurazione “base” che costa € 5.599 fino alla più spinta che può superare i 15 mila euro. Non è sicuramente un computer pensato per l’uso domestico, a meno di non essere il figlio di qualche petroliere. L’iMac Pro è stato progettato per i professionisti della grafica e del montaggio video.

È dotato di un display Retina da 27 pollici con risoluzione 5K (5120×2880) e luminosità pari a 500 nit. Non è touch, naturalmente, perché Apple continua a preferire i comandi tattili solo sui dispositivi mobile. Si può configurarlo con processori Intel Xeon fino a 18 core, cui si possono affiancare fino a 128GB di RAM e scheda video Radeon Pro Vega. Per l’archiviazione sono previste naturalmente unità SSD da 1TB fino a 4TB. L’elevata potenza, però, non giustifica il prezzo stratosferico: il vecchio iMac offre una soluzione molto più vantaggiosa.

  • Design: 10
  • Prestazioni: 10
  • Dotazione: 10
  • Prezzo: 2

 

Conclusioni

Se potessi spendere qualsiasi cifra, sceglierei sicuramente l’iMac Pro, anche se poi ci installerei Windows 10 perché lo preferisco a Mac OS. Rimanendo con i piedi per terra, se cerchi un computer potente da usare anche con i giochi, il Dell Inspiron 27 7000 rappresenta la scelta migliore. Per l’uso domestico, invece, la scelta è ampia e dipenderà molto dal gusto personale e dal budget a disposizione.