Puoi usare lo speaker intelligente di Google anche per giocare e trascorrere qualche momento in allegria.

Lo speaker intelligente Google Home che da qualche settimana è disponibile anche in Italia, non serve solo per ascoltare la musica, chiedere informazioni o controllare qualche dispositivo domotico. Può essere anche un compagno di giochi, magari per rendere meno noiosa una serata che sei costretto a trascorrere da solo.

Oltre alle domande divertenti che puoi fargli, ci sono anche alcuni simpatici giochi per Google Home. Per ora l’offerta nel nostro Paese è piuttosto scarsa e ce ne sono pochissimi. Problemi di lingua purtroppo, ma che presto saranno risolti.

Uno dei migliori giochi per Google Home è sicuramente Akinator. In pratica Google Home diventa un simpatico indovino in grado di leggerti nel pensiero. Per avviarlo ti basta chiedere allo speaker “Parla con Akinator”. Ti chiederà quindi di pensare a un personaggio. Poi lui proverà a indovinarlo facendoti alcune domande a cui tu dovrai rispondere solo sì o no.

C’è poi Magic 8 Ball, che ti può aiutare a prendere una decisione difficile. Basta chiedere a Google Home “Fammi parlare con Magic 8 Ball” e poi potrai divertirti a chiedergli quello che ti pare.

Chi abita in America, però, ha davvero tantissimi altri giochi tra cui scegliere. Ce ne sono diversi anche per i bambini. Immagina di trovarti in casa a dover svolgere un compito e tuo figlio piccolo comincia ad agitarsi. Cosa fare? Puoi trasformare il tuo Google Home in una babysitter che terrà compagnia al piccolo con qualche gioco.

Tra i vari giochi per bambini disponibili in USA ci sono ad esempio Ding Dong Coconut che consiste nell’associare una parola a un suono che viene emesso da Google Home.

C’è poi Freeze and Dance che è quel gioco che si fa solitamente a una festa in cui ci si deve bloccare quando la musica viene fermata: in questo caso non sarà una persona a fermare la musica ma Google Home.

Tricky Genie è già più complesso. In pratica i bambini devono ascoltare una storia. A un certo punto arriva il Genio che chiede loro di scegliere tra diverse soluzioni magiche. Naturalmente vinci se riesci a dare le risposte giuste.

E poi ci sono giochi per migliorare le abilità in alcune materie come la matematica (Mental Math Game), esercitare la memoria (Number Master), la cultura generale (Lucky Trivia) e altro ancora.

Insomma, se hai acquistato Google Home e non sei rimasto molto colpito dalle sue potenzialità, pazienta un po’: le cose che è in grado di fare forse non sono abbastanza per te, ma in futuro le sue potenzialità sono destinate a crescere.

About Author

Giovanni Garro

Ingegnere esperto in IT, curioso e appassionato di tecnologia, scrivo di IT da più di 20 anni su alcune delle maggiori riviste giornalistiche del settore tra cui Win Magazine, Quale Computer, Idea Web, Computer Di Più.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.