Twitpic chiude e sarà offline dal 25 settembre

Conto alla rovescia per la piattaforma di image hosting costretta a chiudere a causa di una disputa con Twitter sulla registrazione del marchio

È ufficiale. Twitpic chiuderà il 25 settembre. Il servizio di hosting fotografico era nato nel 2008 per consentire la pubblicazione di foto su Twitter quando ancora non era possibile farlo direttamente dal social network. Sin da subito si è mostrato una fonte preziosa per il citizen journalism e una delle applicazioni di terze parti più apprezzate di cui, purtroppo, si dovrà fare a meno.

Le motivazioni di questa decisione risiedono tutte in una disputa legale con Twitter riguardate la registrazione del marchio. Twitpic, infatti, stava provando a rendere il suo marchio un marchio registrato (trademark) e data l’assonanza col proprio brand, Twitter non ha potuto fare altro che tutelare i propri interessi bloccando la piattaforma di image hosting.

A renderlo noto è Noah Everett, CEO di Twitpic, attraverso le pagine del blog ufficiale. Sembra che i legali di Twitter abbiano fatto pressione minacciando di tagliarne l’accesso alle API, gli strumenti che consentono agli sviluppatori di attingere alla piattaforma di Twitter, escludendolo di fatto dal social network. In pratica un vero e proprio aut-aut che ha spinto Twitpic alla decisione finale di chiudere la piattaforma, non avendo le risorse per sostenere una causa contro una così grande azienda.

La disputa ha fatto il giro del web suscitando non poche polemiche. E i chiarimenti da parte di Twitter non si sono fatti attendere. In una dichiarazione fornita a CNET un portavoce del social network di microblogging ha fatto sapere che la società è molto dispiaciuta per la chiusura del servizio, ma non può fare altrimenti per tutelare il suo Brand e tutto quello che gli gira intorno.

Non c’è dubbio che dal 2008 Twitpic abbia contribuito notevolmente alla crescita di Twitter ma probabilmente il social network non poteva fare altrimenti spiegando di dovere proteggere il proprio marchio anche da nomi che possano far pensare di essere legati direttamente a Twitter.

Nei prossimi giorni Twitpic lancerà una nuova funzione con cui gli utenti potranno esportare foto e video caricati sul servizio di hosting fotografico.

top reviews

TicHome Mini, la nostra recensione

Abbiamo provato il TicHome Mini, uno dei primi speaker intelligenti con l’Assistente Google disponibile anche in Italia Il TicHome Mini è al momento lo speaker...

Recensione Apple Watch Serie 4

Abbiamo provato la nuova Serie 4 del più desiderato e più venduto smartwatch al mondo. Sarà vera gloria? L’Apple Watch era già da tempo l’orologio...

Recensione Google Pixel Buds

Sebbene non siano ancora disponibili in Italia, abbiamo deciso di farcene arrivare una coppia direttamente dagli USA per fare una review dei Pixel Buds,...

Recensione Huawei MateBook D

La nostra prova del MateBook D, il notebook che sembra un MacBook ma dentro ha Windows e costa la metà. Huawei, forte dell’esperienza accumulata con...

how to

Essere invisibile su Facebook Messenger, ecco come

Facebook Messenger ti consente non solo di inviare messaggi, ma anche di fare chiamate e videochiamate. A volte, però, potresti voler essere irraggiungibile pur...

I migliori tool per fare il root di Android

Avrai sicuramente sentito parlare del root di un dispositivo Android. Ci sono diversi modi per fare il root di uno smartphone Android o anche...

Instagram: trucchi e consigli per usarlo meglio

Tutti conosciamo Instagram, l'app di condivisione immagini, che consente a chiunque con un account di postare foto da condividere col mondo! In realtà Instagram non è così semplice come si...

Come scaricare torrent video su iOS senza jailbreak

Possiamo aggirare le limitazioni di Apple e scaricare un film da BitTorrent su iPhone e iPad anche senza dover eseguire alcun jailbreak. Sull’App Store non...

Waze, il navigatore salva automobilisti arriva su Android Auto

Waze, il navigatore salva automobilisti arriva su Android Auto e ora è possibile installarlo sulle automobili di tutti i costruttori. In questi anni è diventato...