WhatsApp raggiunge il traguardo dei 600 milioni di utenti attivi

Con un tweet il suo fondatore fa sapere che WhatsApp ha superato i 600 milioni di utenti attivi, confermandosi l’app di messaggistica più utilizzata al Mondo.

Per chi avesse ancora dei dubbi, WhatsApp si conferma l’applicazione di messaggistica più utilizzata al Mondo. Il suo successo è talmente grande che termini come “whatsappiamo” sono entrati a far parte del gergo comune. E proprio in queste ore Jan Koum, CEO e cofondatore di WhatsApp insieme a Brian Acton, ha fatto sapere con un tweet che gli utenti attivi sono ben 600 milioni.

Un numero davvero impressionante visto che stiamo parlando di utenti attivi e non registrati. Ad aprile gli utenti attivi erano 500 milioni, il che vuol dire che in meno di 4 mesi il numero è aumentato del 20%. L’unica a tenergli testa è WeChat che di utenti attivi ne ha 438 milioni, ma può contare su un vantaggio territoriale visto che si tratta di un’applicazione cinese.

whatsapp 1

Molto distaccate le altre come Viber che ha circa 100 milioni di utenti attivi e Tango con 70 milioni. Una bella rivincita nei confronti di tutti coloro che avevano criticato la scelta di far pagare agli utenti un abbonamento annuale di 1 dollaro. Nonostante questo, nessuna fuga verso altre piattaforme ma una continua e costante crescita che l’ha portata a tagliare questo traguardo.

Jan Koum è sempre stato contrario all’introduzione della pubblicità per fare cassa e ha preferito il modello dell’abbonamento. D’altra parte si tratta di pochi centesimi, il costo di un caffè. Le cose in futuro, però, potrebbero cambiare. WhatsApp è stata acquistata da Facebook per la cifra record di 19 miliardi di dollari. Il dollaro che ogni utente pagherà per l’abbonamento non sarà sufficiente a far rientrare il social network dell’investimento.

Quale sarà, quindi, il futuro di WhatsApp? Koum dovrà cambiare idea e consentire a Facebook di introdurre un modo per aumentare i ricavi attraverso gli inserzionisti? Non è detto, però, che questo accada. Zuckerberg e soci potrebbero aver acquistato WhatsApp non tanto per un ritorno diretto dall’investimento attraverso la pubblicità, ma sfruttarla per pilotare i suoi utenti su Facebook. Si tratta naturalmente solo di ipotesi.

top reviews

Recensione JBL Link 20

Uno speaker portatile intelligente con Google Assistant capace di riprodurre anche un ottimo sound JBL è uno dei maggiori produttori di speaker portatili e la...

LG 55C6V: la nostra recensione

Dopo un paio di mesi con l’LG 55C6V, ecco la nostra recensione di una delle Smart TV Oled più interessanti sul mercato Il 2017 sarà...

Apple HomePod unboxing: recensione e prime impressioni

HomePod è lo speaker intelligente di Apple. Ho già trattato questa categoria di prodotti, soffermandomi sugli speaker intelligenti alimentati dall’Assistente Google e che da...

Recensione iPad Pro 12,9” 2018, vale l’acquisto?

Nuovo design, performance al top, ma può davvero sostituire un computer portatile? Scoprilo con la nostra prova. Il nuovo iPad Pro rappresenta sicuramente un netto...

how to

Come abilitare il touch su Fire TV

Se il telecomando del Fire TV è inutilizzabile perché le app sono progettate per il touch, così lo aggiungi e risolvi il problema. Ti ho...

Personalizzare il desktop del computer con Splash

Spalsh offre un modo semplice e gratuito per personalizzare il desktop del nostro computer con migliaia di immagini condivise dalla community di Unsplah. Splash è...

Leggere la posta di Yahoo! e Outlook in Gmail

Ecco la guida per usare Gmail anche per leggere la posta elettronica di Yahoo!, Outlook e qualsiasi altro indirizzo email, anche diverso da Gmail. Gmail...

Mirroring iPhone su Fire TV Stick

Una soluzione veloce e gratuita per fare il mirroring dell’iPhone e duplicare lo schermo sull’Amazon Fire TV Stick. Per visualizzare i contenuti dell’iPhone sulla TV...

Streaming, migliorare audio video troppo basso

Come aumentare il volume di un video su YouTube o altri siti Internet se è troppo basso e senza dover collegare al PC speaker...