Aggiungere gli autovelox ai nuovi navigatori MMI Audi

I navigatori MMI delle ultime Audi non hanno gli autovelox ma con la procedura che vedremo possiamo aggiungerli manualmente

Audi, come altri produttori di auto, non offre nei suoi navigatori MMI Audi la possibilità di visualizzare gli autovelox, funzione che potrebbe essere molto utile agli automobilisti. Probabilmente è per questo che capita di vedere auto da €50.000 con installato sul parabrezza un classico navigatore da poche centinaia di euro.

Uno degli incubi degli automobilisti è infatti proprio quello di prendere una multa perché distratti. Ma purtroppo, anche scegliendo la versione più avanzata con Android Auto o CarPlay, l’MMI di Audi non permette di visualizzare gli autovelox. Una scelta sicuramente discutibile, ma c’è un modo per superare questo ostacolo.

I nuovi navigatori MMI di Audi offrono la possibilità di aggiungere le Destinazioni speciali. Sfruttando questa funzionalità possiamo anche aggiungere gli autovelox. La procedura che mostriamo è stata fatta su un navigatore plus con MMI Touch di un’Audi A4, ma funziona anche con altri modelli del produttore tedesco.

1. Procurarsi il database

La prima cosa da fare è procurarsi i database con gli autovelox. Per farlo possiamo servirci del sito www.poigps.com. Registriamoci, effettuiamo il login e andiamo nella sezione Download. Qui possiamo trovare tantissimi punti di interesse suddivisi per categoria tra quelli degli autovelox, dei semafori, delle zone ZTL, dei tutor e così via.

aggiungere-gli-autovelox-ai-nuovi-navigatori mmi audi-1

2. Scarichiamo il file su PC

Dopo averli trovati, scarichiamoli sul nostro PC. Sono contenuti in un file .zip che dovremmo scompattare in una cartella del computer. All’interno troveremo un file csv contenente il database più un’icona in formato .png che potremo utilizzare per indicare gli autovelox su display del navigatore.

aggiungere-autovelox-navigatore mmi audi-2

3. Registriamoci su myAudi

Andiamo quindi sul sito Audi e, se ancora non l’abbiamo fatto, registriamoci inserendo i dati della nostra auto. Dopo aver effettuato l’accesso, andiamo in Audi Connect e dalla sezione Servizi clicchiamo su Destinazioni personalizzate myAudi.

aggiungere gli autovelox ai nuovi navigatori mmi audi-3
4. Autovelox come punti di interesse

Nella nuova finestra clicchiamo su Aggiungi un POI personalizzato. Si apre quindi una piccola finestra per aggiungere i nostri punti di interesse. Diamogli un nome (nel nostro caso possiamo utilizzare ad esempio il nome Autovelox fissi). Clicchiamo quindi su Carica la lista e selezioniamo il file csv del database degli autovelox fissi. Per visualizzare un’icona personalizzata clicchiamo sul tasto Seleziona un’altra icona: in questo punto possiamo scegliere l’immagine che avverrà visualizzata sul navigatore MMI quando ci troveremo in presenza di un autovelox.

Possiamo scegliere una di quelle presenti o possiamo usarne una personalizzata. L’importante è che l’immagine sia nei formati bmp, gif, jpeg o png preferibilmente con una risoluzione 200 x 200 pixel. All’interno del file degli autovelox che abbiamo scaricato c’è già un’icona che possiamo usare. Nulla ci impedisce di trovarne un’altra che ci piace di più. Al termine clicchiamo sul tasto Salva.

aggiungere-gli-autovelox-ai-nuovi-navigatori mmi audi-4
5. Impostare altri punti di interesse

Con la stessa procedura possiamo caricare anche altri punti di interesse. Ad esempio quelli dei tutor autostradali, delle zone ZTL, dei semafori o di qualsiasi altra categoria che potrebbe essere utile visualizzare sul nostro navigatore. Il sistema implementato da Audi per importare nuovi punti di interesse supporta anche altri formati oltre quello csv. Possiamo ad esempio utilizzare il formato asc, quello gpx o anche il kml.

Dopo aver caricato tutti i punti interesse che vogliamo aggiungere all’MMI, clicchiamo sul tasto Prepara pacchetto per salvare le destinazioni speciali su una scheda SD oppure su quello Invia alla vettura come nel nostro caso. Così facendo possiamo sfruttare la connessione del navigatore MMI per installare gli autovelox direttamente da Internet.

aggiungere-gli-autovelox-ai-nuovi navigatori mmi audi-5
6. Aggiornare il sistema

Andiamo ora sulla nostra autovettura e dall’MMI spostiamoci nel menu Impostazioni. Selezioniamo quindi Update sistema e scegliamo quindi il modo con cui effettuare l’aggiornamento. Possiamo usare la scheda SD oppure, come il nostro caso, eseguire l’aggiornamento online cliccando su Update online.

aggiungere-gli-autovelox-ai-nuovi-navigatori mmi audi-6
7. Installare il pacchetto

Automaticamente l’MMI troverà le Destinazioni speciali myAudi che abbiamo creato precedentemente attraverso il sito web. Selezioniamole e poi clicchiamo su Avvia download: ci vorranno pochi minuti per portare a termine l’installazione del pacchetto.

aggiungere-gli-autovelox-ai-nuovi-navigatori mmi audi-7
8. Aggiungere le destinazioni speciali MyAudi

Quando abbiamo finito, usciamo e andiamo nelle Impostazioni cartina del navigatore selezioniamo Contenuto cartina MMI e scegliamo Destinazioni speciali myAudi.

aggiungere-gli-autovelox-ai-nuovi-navigatori mmi audi-8
9. Selezioniamo gli autovelox 

Da qui possiamo selezionare gli autovelox che vogliamo visualizzare sulla cartina del navigatore della nostra Audi.

aggiungere-gli-autovelox-ai-nuovi-navigatori mmi audi-9
10. Visualizziamo gli autovelox su mappa

Dopo averli spuntati, possiamo uscire e metterci in marcia. Quando ci troveremo in presenza di un autovelox, l’MMI ne visualizzerà l’icona sul display. In questo modo anche il navigatore Audi sarà dotato di autovelox e potremo guidare in sicurezza senza dover ricorrere a smartphone o altri navigatori.

aggiungere-gli-autovelox-ai-nuovi-navigatori-mmi-audi-10
Naturalmente periodicamente dovremmo aggiornare il database degli autovelox scaricando i nuovi file dal sito PoiGPS. Ri cordiamo che ogni volta che effettueremo un aggiornamento attraverso le Destinazioni speciali myAudi cancelleremo quelle installate precedentemente.

 

top reviews

LG 55C6V: la nostra recensione

Dopo un paio di mesi con l’LG 55C6V, ecco la nostra recensione di una delle Smart TV Oled più interessanti sul mercato Il 2017 sarà...

Recensione LG G7 ThinQ: il top di gamma LG dal super audio

Pregi e difetti dell’ultimo top di gamma di LG che grazie a Tim puoi acquistare a metà prezzo Ogni produttore di smartphone ha il suo...

eMailChef, l’email marketing reso semplice

Un ottimo servizio per preparare gustose campagne email da servire in pochissimi minuti Nonostante quello dell’email marketing stia diventando un settore molto affollato, alcuni servizi...

Recensione Apple Watch Serie 4

Abbiamo provato la nuova Serie 4 del più desiderato e più venduto smartwatch al mondo. Sarà vera gloria? L’Apple Watch era già da tempo l’orologio...

how to

Come tagliare un video su Windows

I motivi per dover tagliare un video sono diversi. Può essere perché il video è troppo lungo oppure perché ci sono delle scene che...

Usare Gmail senza Internet

Durante l’ultimo I/O 2018, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori, Google ha annunciato diverse novità per i suoi prodotti. Molte di queste riguardano anche...

Come eliminare lo sfondo da una foto

Una piccola guida semplice e veloce per rimuovere lo sfondo da una foto in modo automatico e senza ricorrere a programmi commerciali. Per eliminare lo...

Personalizzare il desktop del computer con Splash

Spalsh offre un modo semplice e gratuito per personalizzare il desktop del nostro computer con migliaia di immagini condivise dalla community di Unsplah. Splash è...

Come installare app e giochi Android su PC Windows

Ecco i tre metodi migliori per installare e usare applicazioni e giochi Android su un computer Windows. I dispositivi mobile sono strumenti fantastici: oggi su...