Be My Eyes, l’assistente per ciechi e persone con problemi di vista

L’app che collega i ciechi e le persone ipovedenti con una community di volontari pronti ad assisterli in tutto il mondo.

Be My Eyes è un’app per Android e iOS che trasforma il telefonino in un assistente per ciechi e per persone con problemi di vista.
Le indicazioni d’uso di un medicinale, la data di scadenza di un farmaco o di un alimento sono spesso scritte con caratteri talmente piccoli che anche una persona normale ha problemi a leggerli. Figuriamoci le persone che hanno una qualche disabilità visiva.

Un modo intelligente per utilizzare la tecnologia e i nuovi dispositivi mobile in qualcosa di utile alla società.

Come funziona Be My Eyes

Il principio di funzionamento è molto semplice. Quando una persona che ha problemi di vista si trova a dover leggere qualcosa di troppo piccolo o difficile da visualizzare, avvia Be My Eyes sul suo smartphone e chiede aiuto a un volontario. L’applicazione, infatti, si basa sul contributo di migliaia di volontari sparsi per il mondo: al momento ce ne sono oltre 600 mila.

Quando un volontario risponde alla richiesta di assistenza, viene stabilita una connessione audio-video dal vivo tra le due parti.  L’assistente che ha risposto alla richiesta può quindi assistere la persona con disabilità visive utilizzando le immagini riprese dalla videocamera posteriore del suo telefonino.

La prima volta che si avvia l’applicazione si deve scegliere se si vuol essere un volontario o si è una persona non vedente. Dopo una piccola registrazione che comporterà la scelta della lingua in cui vogliamo richiedere assistenza, saremo subito in grado di usare Be My Eyes. Il tempo medio di risposta a una richiesta è di 60 secondi.

Con Be My Eyes lo smartphone, oltre che essere dispositivi intelligenti in grado di aiutare il proprietario, diventa anche uno strumento per aiutare il prossimo.

Ultime Recensioni

CyberGhost VPN, accedi a tutti i siti web in modo sicuro e senza censura

L’idea di un’Internet completamente libero e sicuro è per ora un miraggio. I grandi giganti del web cercano di controllare le nostre attività per...

Sony WH-1000XM3, sono davvero le migliori cuffie bluetooth?

Cosa hanno di così tanto speciale le Sony WH-1000XM3 per costare ben 380 euro? Per saperlo la cosa migliore era provarle. Così me ne...

Recensione Google Nest Hub, smart display by BigG

Ho passato qualche giorno col piccolo display intelligente di Google, non è perfetto ma dopo averlo provato diventa difficile staccarsene. Amazon non è più l’unico...

Recensione Audio-Technica ATH-M50xBT

Cuffie bluetooth di qualità per veri intenditori e audiofili che cercano la pulizia del suono e godersi ogni sfumatura della loro musica preferita. Audio-Technica è...

GUIDE E TRUCCHI

Usare l’iPhone come scanner 3D

Puoi usare la fotocamera TrueDepth dei nuovi iPhone X, Xs, Xr e Xs Max per digitalizzare in 3D qualsiasi oggetto. I nuovi iPhone sono dotati...

Come scoprire se Twitter è stato violato

Ci sono tuoi Tweet che tu non hai postato? Forse qualcuno ha violato il tuo profilo di Twitter. Ecco come verificarlo e porvi rimedio. Twitter...

Come installare la beta di tvOS 13 su Apple TV

Apple in occasione dell’ultimo WWDC, la conferenza dedicata agli sviluppatori, ha rilasciato le beta di iOS 13, watchOS 6, iPadOS e naturalmente anche quella...

Guardare gratis la IPTV su Fire TV Stick

Il Fire TV Stick ti permette di trasformare un qualsiasi televisore in una smart tv. Questo ti permette di collegare la TV a Internet,...

Unire più pdf in un unico file

Tutti i modi più facili e gratuiti per mettere insieme diversi documenti in pdf e crearne uno solo. Hai diversi pdf e vuoi metterli insieme...