Crea un sito web gratis con Google Sites

Vuoi farti un sito web velocemente e senza spendere un centesimo? Google Sites è la soluzione che fa per te: non devi installare nulla ed è facilissimo da usare.

Un sito web può essere utile per promuovere un’attività, mostrare un portfolio per attirare nuovi clienti o semplicemente per dire qualcosa al mondo. Google Sites può essere la soluzione giusta per te. È completamente gratuito, è facilissimo da usare e lo utilizzi direttamente nel browser senza dover installare nulla sul computer.

Google Sites, come è facile intuire dal nome, è realizzato da Google ed è già disponibile da qualche anno, ma te ne parlo ora perché BigG lo ha recentemente aggiornato con una veste grafica più moderna e semplice. Per accedere alla nuova versione di Google Sites basta che vai alla seguente pagina.

Creare un sito è semplicissimo. Dopo aver eseguito l’accesso a Google Sites col tuo account di Google, clicca sul pulsante rosso col + in basso a destra per creare il tuo primo sito web. Ti troverai davanti una template semplice da cui partire per creare il tuo sito web. Sulla destra trovi il pannello con gli strumenti che ti permetterà di aggiungere i vari elementi.

Da Inserisci, oltre al testo, puoi scegliere cosa aggiungere alla pagina come video, tabelle, mappe, presentazioni, grafici, immagini e altro ancora.

Da Pagine, invece, gestisci la struttura del tuo sito aggiungendo le varie pagine.

Se non sei molto creativo o vai di fretta, andando in Temi puoi scegliere una delle varie template per dare velocemente un aspetto professionale al tuo sito.

Quando hai terminato, ti basta cliccare su Pubblica per mettere il tuo sito online. Puoi scegliere se usare un sottodominio di Google Sites, che è gratuito, oppure puoi usare un tuo dominio personale facendo il redirect al sito che hai creato.

Ricorda che comunque puoi anche utilizzare la versione classica di Google Sites. La nuova ha il vantaggio che i siti che crei sono automaticamente ottimizzati per tutti i dispositivi ma ti permette di aggiungere fino a 5 pagine secondarie.

La versione classica di Google Sites non è ottimizzata per i dispositivi mobile, ma in compenso puoi creare un design personalizzato e non c’è alcun limite al numero di pagine secondarie.

top reviews

Recensione iPhone XS Max, l’iPhone più costoso di sempre

Può arrivare a costare oltre 1600 euro, ma vale davvero la pena spendere tutti questi soldi per uno smartphone? L’iPhone XS Max è il telefonino...

Recensione JBL Link 20

Uno speaker portatile intelligente con Google Assistant capace di riprodurre anche un ottimo sound JBL è uno dei maggiori produttori di speaker portatili e la...

eMailChef, l’email marketing reso semplice

Un ottimo servizio per preparare gustose campagne email da servire in pochissimi minuti Nonostante quello dell’email marketing stia diventando un settore molto affollato, alcuni servizi...

Nuovo Google Daydream View, come va e cosa cambia dal vecchio

Abbiamo provato la nuova versione del visore Google Daydream View per capire se vale la pena acquistarlo e in cosa differisce dal vecchio Col lancio...

how to

Come collegare uno speaker bluetooth a Google Home

Se l’audio del tuo Google Home non ti soddisfa, puoi migliorarlo collegando uno speaker bluetooth più potente. Ecco come. Google Home è uno speaker intelligente...

Come fare il backup dei tweet su Twitter

Ecco come salvare un archivio di tutti i Tweet postati sulla piattaforma di microblogging Twitter sta riscuotendo molto successo, continuando a crescere giorno dopo giorno. Se...

Usare l’ECG dell’Apple Watch in Italia, come fare

L’Apple Watch serie 4 consente di misurare l’elettrocardiogramma, ecco come attivare e usare l'ECG anche in Italia. Apple ha rilasciato finalmente l’aggiornamento watchOS 5.1.2 per...

Apple CarPlay, cosa è e come funziona

Guida all’uso di CarPlay, come funziona, le auto che lo possono installare, le applicazioni che si possono usare e qualche segreto. CarPlay è una piattaforma...

Convertire un sito Web in un’applicazione

Molti usano quotidianamente diversi servizi Web come Gmail, Google Foto, Outlook e così via. C’è un modo per accedere a questi servizi in modo...