adv
HomeMobileAndroidGuida al root per telefoni Xiaomi

Guida al root per telefoni Xiaomi

Guida generale per fare il root di qualsiasi smartphone Xiaomi e usare anche applicazioni non ufficiali

Ho già parlato del root in diversi articoli, dei rischi e delle opportunità che può aggiungere a uno smartphone Android. Questa è una guida specifica per fare il root di un qualsiasi dispositivo Xiaomi. Io ho usato un Redmi Note 9 Pro, ma questa guida dovrebbe funzionare con qualsiasi smartphone del produttore cinese.

Prima di procedere, ricordo che fare il root non è una procedura semplice e che si incorre in alcuni rischi: può inficiare la garanzia del produttore, se non eseguita correttamente il telefono potrebbe smettere di funzionare correttamente e col root diventa più facile installare qualche malware.

La procedura consiste nello sbloccare prima il bootloader del telefono. Successivamente si passa a creare un’immagine di boot patchata con Magisk Manager. Infine, si installa l’immagine modificata per abilitare il root. Prima di procedere, devi creare un account Mi se non lo hai già fatto. Puoi anche crearlo andando su questo sito.

Per eseguire tutta la procedura serviranno i seguenti file:

Se sei deciso a fare il root del tuo telefono Xiaomi, ecco di seguito la guida passo passo.

Come sbloccare il bootloader di un telefono Xiaomi

Lo sblocco del bootloader richiede una settimana. Quindi preparati ad avere un po’ di pazienza e segui le istruzioni.

  1. Vai nelle Impostazioni del tuo smartphone Xiaomi.
  2. Seleziona Info sistema.
  3. Tocca ripetutamente Versione MIUI per abilitare le opzioni sviluppatore.
  4. Torna al menu principale e seleziona Impostazioni aggiuntive.
  5. Tocca la voce Opzioni sviluppatore.
  6. Abilita l’opzione Sblocco OEM e Debug USB.
  7. Vai in Stato MI Unlock e inserisci il tuo account MI.
  8. Vai sul pc e scarica il programma Mi Unlock.
  9. Avvia il tool Mi Unlock.
  10. Effettua l’accesso col tuo account Mi.
  11. Spegni il smartphone Xiaomi.
  12. Riavvia il dispositivo nella modalità fastboot tenendo premuti contemporaneamente i tasti Accensione e Volume Giù.
  13. Collega il telefono al pc col cavo USB.
  14. Clicca sul tasto Unlock. Un messaggio ti avviserà che per lo sblocco del bootloader occorreranno 168 ore, ovvero 7 giorni.
  15. Dopo 7 giorni, collega il telefono al pc nella modalità fastboot come visto prima.
  16. Avvia il tool Mi Unlock e completa la procedura per sbloccare il bootloader.

Creare un’immagine di boot con Magisk per il root

Dopo aver sbloccato il bootloader, si deve creare un’immagine di avvio modificata con Magisk Manager per poterla poi installare e abilitare il root. Ecco come procedere.

  1. Scarica l’apk dell’ultima versione di Magisk Manager dal sito ufficiale e copiala nella memoria del tuo telefono.
  2. Scarica l’ultima ROM ufficiale per il tuo smartphone.
  3. Scompatta il file della ROM con 7-Zip e copia il file boot.img nella memoria del telefono.
  4. Vai sul telefono e apri il file manager.
  5. Spostati nella cartella in cui hai copiato il file apk di Magisk e installalo. Se richiesto, concedi il permesso per l’installazione da questa fonte.
  6. Apri Magisk.
  7. Tocca Installa.
  8. Scegli l’opzione Seleziona e aggiorna un file.
  9. Seleziona il file boot.img che hai copiato sul telefono.
  10. Tocca la voce ANDIAMO! e attendi che Magisk modifichi il file. Il file patchato verrà salvato nella cartella Download e dovrai copiarlo sul pc.
  11. Rinomina il file in magisk_patched.img.

Disabilitare imposizione firma driver (Disable Driver Signature Enforcement) in Windows 10

Windows non permette di installare driver non firmati come quelli USB di Xiaomi. Per consentirne l’installazione si deve disattivare il controllo della firma dei driver altrimenti non sarà possibile far riconoscere il dispositivo al pc. La procedura di seguito mostra come disabilitare temporaneamente le imposizione firma driver in Windows 10.

  1. Clicca sul pulsante Start
  2. Seleziona Arresta e scegli Riavvia il sistema tenendo premuto il tasto Maiusc (Shift).
  3. Al riavvio seleziona Risoluzione dei problemi.
  4. Clicca su Opzioni avanzate.
  5. Seleziona Impostazioni di avvio.
  6. Conferma con Riavvia.
  7. Al riavvio seleziona l’opzione Disabilita imposizione firma driver premendo il tasto 7 o il tasto F7.

Il computer verrà avviato col controllo della firma dei driver disattivata e potrai così installare i driver Xiaomi.

Installare l’immagine patchata per il root

Sei finalmente arrivato all’ultimo passo. Installando l’immagine patchata con Magisk Manager il telefono avrà finalmente i permessi di root e potrai usarlo anche con applicazioni non ufficiali.

  1. Scarica l’ultima versione del pacchetto SDK Platform Tools e scompattalo in una cartella del pc.
  2. Copia all’interno della cartella platform-tools il file magisk_patched.img.
  3. Collega il telefono al pc col cavo usb.
  4. Avvia una finestra del Prompt dei comandi di Windows come amministratore.
  5. Spostati all’interno della cartella platform-tools.
  6. Digita il comando adb devices e premi Invio per verificare che il telefono sia riconosciuto e concedi i permessi sullo schermo del telefono.
  7. Scollega il telefono dal pc e spegnilo.
  8. Avvialo nella modalità fastboot tenendo premuti il tasto Accensione e Volume giù.
  9. Collega il telefono al pc col cavo usb.
  10. Avvia Gestione dispositivi e controlla che il telefono sia riconosciuto correttamente. Altrimenti installa i driver USB ufficiali di Xiaomi.
  11. Torna nella finestra del Prompt dei comandi.
  12. Digita il comando fastboot devices per controllare che il dispositivo sia correttamente riconosciuto.
  13. Digita il comando fastboot flash boot magisk_patched.img per installare l’immagine modificata.
  14. Digita infine il comando fastboot reboot per riavviare il telefono.

Al riavvio il telefono ha il root e puoi verificarlo sia da Magisk sia installando l’app Root checker che puoi installare dal Play Store.

Recensioni

GUIDE E TRUCCHI