I migliori siti torrent 2018: scopri come raggiungerli!

La top ten mondiale dei migliori siti torrent 2018, da The Pirate Bay a iDope, e come accedervi anche se sono bloccati.

The Pirate Bay è forse il sito torrent più famoso al mondo, ma ce ne sono tantissimi altri altrettanto validi e su cui è possibile trovare di tutto. Il file torrent è quel file che si deve importare su un apposito programma come BiglyBT per poi scaricare il file associato che può essere un video, un brano musicale, un programma o qualsiasi altra cosa.

I siti torrent, quindi, non salvano sui loro server i file dei video, dei programmi e di tutto quello che poi si va a scaricare, ma raccolgono solo i torrent file che poi permettono di scaricarli dalla rete BitTorrent. Questi siti però contengono spesso torrent di file illegali ed è per questo che spesso vengono bloccati dai vari provider.

Se, quindi, cerchi un file, i siti torrent potrebbero aiutarti a trovarlo. Di seguito sono stati elencati i migliori siti torrent 2018, ovvero quelli che sono stati utilizzati di più nel corso dell’anno. Alcuni magari già li conosci, ma è probabile che ce ne siano anche altri che non conosci

I migliori siti torrent del 2018

1 The Pirate Bay

the pirate bay

2 RARBG

rarbg

3 1337X

1337x4 Torrentz2

torrentz25 YTS

yts

6 EZTV

eztv7 LimeTorrents

limetorrents8 NYAA

nyaa

9 Torrents.me

torrents.me10 Zooqle

zooqle

11 iDope (sito 1 e sito 2)

idope

Come raggiungere i siti torrent bloccati

Se cliccando su uno dei link dei siti torrent non riesci ad aprire la pagina o il browser visualizza un messaggio di errore, molto probabilmente è perché il provider lo ha bloccato. Per risolvere il problema e aggirare il blocco del provider puoi modificare i DNS della scheda di rete che utilizzi per collegarti al router o usare una VPN.

Ci sono diversi DNS gratuiti che puoi utilizzare al posto di quelli predefiniti e che ti permettono di aggirare i blocchi dei provider. Puoi sostituire i DNS predefiniti del provider utilizzando ad esempio quelli di Google o di CloudFlare che trovi di seguito:

Google

DNS_1: 8.8.8.8

DNS_2: 8.8.4.4

Cloudfire

DNS_1: 1.1.1.1

DNS_2: 1.0.0.1

Come cambiare i DNS sul PC

Per cambiare i DNS devi andare nelle impostazioni della scheda di rete. Puoi farlo manualmente o servendoti di un programma che ti semplifica la vita. Nel primo caso, se hai Windows 10, vai in Impostazioni, quindi Rete e Internet. Clicca su Centro connessione di rete e condivisione e poi su Modifica impostazioni scheda.

Clicca col tasto destro sull’icona della scheda di rete e seleziona Proprietà. Seleziona quindi Protocollo Internet versione 4 e clicca su Proprietà. Spunta Utilizza i seguenti indirizzi server DNS e immetti in Server DNS preferito e in Server DNS alternativo i DNS di Google o di CloudFlare che ti ho indicato precedentemente.

dns

I DNS predefiniti dal proprio provider possono applicare dei filtri e rendere più lenta la navigazione. Cambiandoli con altri è possibile migliorare le velocità. Si può farlo manualmente andando nelle impostazioni della scheda di rete del proprio dispositivo o sfruttare un’app come DNS Changer (no root 3G/WiFi), scaricabile da Google Play.

Per cambiare i DNS automaticamente puoi servirti del piccolo programma gratuito DNS Jumper. Avvialo e in Seleziona una scheda di rete seleziona la scheda di rete che usi per collegarti al modem. In Seleziona un Server DNS e seleziona i DNS di Google o CloiudFlare clicca su Applica DNS.

dns_jumper

Se invece vuoi cambiare i DNS sullo smartphone, puoi usare l’app DNS Changer che trovi su Google Play. Non devi far altro che installarla e scegliere il provider DNS dal menu a discesa. Dopo aver toccato Start dovresti riuscire a raggiungere il sito torrent.

top reviews

TP-Link Archer VR2800 vs Asus DSL-AC88U, i migliori modem per la Fibra?

Ecco i migliori modem/router per la connessione fibra e dire addio al modem fornito dall’operatore di telefonia fissa Da qualche mese è possibile sostituire il...

Apple TV 4K, la nostra recensione

Insieme a tutte le novità presentate da Apple in questi ultimi mesi c’è anche la Apple TV 4K. Finalmente anche il piccolo dispositivo della...

Recensione Apple Watch Serie 4

Abbiamo provato la nuova Serie 4 del più desiderato e più venduto smartwatch al mondo. Sarà vera gloria? L’Apple Watch era già da tempo l’orologio...

Nespresso Expert recensione: vale la pena spendere 200 euro per un caffè?

Ci siamo fatti un caffè con la Nespresso Expert per capire se vale la pena spendere quasi 280 euro per un espresso La Nespresso Expert è l’ultimissimo...

how to

Collegare l’iPhone alla TV senza Apple TV

La Apple TV consente di collegare l’iPhone e l’iPad al televisore, ma ci sono anche altri modi più economici per farlo. Ecco quali. Ci sono...

Come inviare video molto grandi con WhatsApp (iPhone)

La dimensione massima di un video che si può inviare su WhatsApp è di 16 MB, ma c’è un modo per superarla. Su WhatsApp si...

12 trucchi per trovare tutto su Twitter

Dodici modi per sfruttare le potenzialità di Twitter per effettuare ricerche mirate tra i milioni di tweet che vengono inviati ogni giorno La funzione di ricerca...

Come resettare Amazon Echo Spot prima di rivenderlo

Procedura per disassociare e ripristinare allo stato di fabbrica il piccolo smart display Amazon Echo Spot per rivenderlo o regalarlo a qualcun altro. Ogni dispositivo...

Guida per principianti alla stampa 3D

Tutto quello che ti serve per realizzare il primo progetto 3D, dalla creazione del modello alla stampa. Stampare un oggetto 3D non è come stampare...