OXI trasforma qualsiasi smartphone in un vero e proprio computer! Un po’ come la funzione Continuum degli ultimi Windows Phone o il Samsung DeX degli ultimi Galaxy del produttore coreano.

I telefonini di ultima generazione sono dotati di un hardware che, dal punto di vista delle performance, non ha nulla da invidiare a quello dei PC. Proprio per questo, Microsoft e Samsung hanno implementato nei loro top di gamma una funzione che consente di collegarli a monitor, tastiera e mouse per usarli come computer fissi. Grazie a OXI anche chi ha uno smartphone non molto recente, può aggiungere questa funzionalità.

Cos’è OXI e come funziona

OXI, infatti, non è altro che una ROM per dispositivi Android che si installa come la CyanogenMod 13. È ancora in fase beta e non perfettamente stabile. Per tanto, prima di procedere alla sua installazione vi consigliamo di fare un backup di sicurezza dei dati del telefonino.

oxi_1

Le ROM di OXI per i vari modelli di telefonini sono scaricabili dal seguente link. Al momento è disponibile per questi dispositivi: OnePlus 3 / 3T, Nexus 5X, OnePlus 2, OnePlus One, LG G5, Samsung Galaxy S7/S7 Edge, Samsung Galaxy Tab S2 9.7 LTE (SM-T815), Samsung Galaxy Tab S2 9.7 wifi (SM-T810), Lenovo Zuk Z1, Nexus 6P, LeEco Le Max 2 (x2), Xiaomi Redmi Note 3 Pro e ZTE Axon 7.

Una volta installato, lo smartphone può essere collegato al monitor attraverso un cavo USB-HDMI o in wireless utilizzando la tecnologia Miracast o WiFi Direct. Gli stessi ideatori di OXI hanno realizzato anche un OXI Phone, acquistabile a €165,00.

oxi_2