Proteggere i dati personali su PC, Facebook, Twitter, Google e LinkedIn

Sono tanti i rischi per la privacy quando usi un computer e navighi su Internet. Ecco come evitarli per non cadere in trappola.

Navigando su Internet e usando i vari servizi online c’è il rischio che informazioni personali possano essere rubate e usate per scopi poco leciti. Il caso di Cambridge Analytica ne è un esempio. Per proteggere i dati personali dovresti impedire che altri sappiano ciò che fai quando navighi, i siti che visiti, le app che utilizzi e così via.

Spesso le impostazioni per la privacy non sono facili da trovare e configurarle nel modo appropriato. Usando però alcuni piccoli programmi puoi ugualmente mettere al sicuro i tuoi dati personali in modo semplice e veloce.

Proteggere i dati personali con Avira Privacy Pal

Il primo programma che ti consiglio è Avira Privacy Pal: per procurartelo vai su questo sito con un qualsiasi browser e clicca sul pulsante Scarica Privacy Pal.

Fai doppio clic sul file eseguibile che hai scaricato e premi il pulsante Accetta e installa. Durante l’installazione ti proporrà di installare anche altri programmi ma tu puoi benissimo rifiutare e saltarli.

Al primo avvio Privacy Pal ti visualizza lo stato di protezione del tuo PC. Per impostazione predefinita la protezione è su Personalizzata. Per rimuovere velocemente le tracce delle tue attività in modo che altri non possano accedervi, clicca su Inizia.

Una finestra ti mostrerà tutte le informazioni che puoi eliminare come la cronologia di navigazione su Internet, i cookie, l’uso delle applicazioni e altro. Non devi far altro che selezionare la tipologia di tracce da eliminare e cliccare su Pulisci. Se clicchi sull’icona con la penna puoi anche scegliere quali browser e quali programmi includere nell’eliminazione delle tracce.

Tornando alla finestra iniziale di Privacy Pal e cliccando su Personalizzata puoi modificare il tipo di protezione. In questo modo puoi scegliere la modalità di protezione tra Base e Migliore: sarà quindi il programma a scegliere per te le opzioni migliori.

Se però non ti fidi e vuoi avere il controllo sulle tracce da eliminare, lascia impostata l’opzione Personalizzata e clicca sull’icona con la penna. Puoi usare quindi la levetta a destra di ogni opzione per regolare il livello di privacy.

Per visualizzare maggiori opzioni e avere un controllo ancora più specifico, clicca su Vista avanzata.

Proteggere i dati personali su Google, Facebook, Twitter e LinkedIn con Plus Privacy

L’altro tool che ti consiglio è Plus Privacy che puoi utilizzare come estensione in Chrome senza dover eseguire alcuna registrazione, in modo del tutto anonimo quindi. Per installarlo avvia Chrome, vai sul seguente sito, clicca sul pulsante chrome web store e completa con Aggiungi estensione.

Al termine dell’installazione, troverai l’icona di Plus Privacy nella barra degli indirizzi di Chrome. Cliccaci sopra e scegli Privacy Dashboard per visualizzare la dashboard da cui puoi impostare le opzioni per la protezione della privacy.

Il modo più semplice per proteggere i tuoi dati è cliccare sul pulsante Single click privacy. Questo ti permetterà di bloccare il tracciamento dei dati su tutti i social network e le app cui sei attualmente connesso.

Se, invece, vuoi agire in modo più specifico, dal pannello di sinistra puoi selezionare le aree che ti interessano. Se, ad esempio, vai in Social Network puoi configurare le impostazioni migliori per proteggere la privacy per Google, Facebook, Twitter e LinkedIn.

Plus Privacy è un ottimo strumento per proteggere la privacy sui tuoi social network preferiti, ma purtroppo è in inglese. Utilizzandolo in Chrome, però, hai la possibilità di tradurlo in italiano. Non devi far altro che cliccare col tasto destro in un qualsiasi punto della pagina e scegliere Traduci in italiano. In questo modo le varie voci ti saranno molto più comprensibili.

SOCIAL TIPS

Trovare la foto di una persona dal numero di cellulare

Ci sono diversi modi per trovare l’intestatario di un numero di cellulare, ma spesso queste soluzioni non portano a nulla. Puoi però riuscire a...

Facebook, come scoprire se un post è stato modificato

Con un piccolo trucco puoi sapere se qualcuno ha modificato un messaggio su Facebook dopo averlo pubblicato e scoprire quello originale Tutti sanno che Facebook...

Cancellare l’account di Facebook in caso di morte

Oggi trascorriamo online e sulle piattaforme social gran parte del nostro tempo condividendo ricordi e pensieri quasi ogni giorno. Cosa rimane dei nostri account...

Facebook, come eliminare la pubblicità indesiderata nelle notizie

Metti un blocco alle inserzioni pubblicitarie indesiderate che vengono pubblicate nel flusso delle notizie di Facebook. Nel news feed di Facebook, oltre agli aggiornamenti dei...

Come usare lo stesso account WhatsApp su più telefonini

Ecco un piccolo trucco per usare lo stesso account di WhatsApp su un secondo smartphone senza dover installare altre app. WhatsApp associa l’account al tuo...

Facebook, attivare la classificazione dei commenti in una pagina

Attraverso questa funzione nascosta puoi mettere in cima ai post della tua pagina di Facebook i commenti che hanno più successo. Se hai una pagina...

HACKING CORNER

i più letti della settimana

Guardare Sky Go sulla TV, soluzione funzionante

Sky Go è l’applicazione per guardare i programmi del proprio abbonamento di Sky su un dispositivo mobile come uno smartphone, un tablet o anche...

Nuova procedura per installare AA Mirror, e vedere video su Android Auto

In un precedente articolo ho fatto vedere come installare AA Mirror, un app per guardare film e serie tv su Android Auto. La vecchia...

iPhone, scaricare app più grandi di 150 MB con la connessione 3G/4G

Ecco il modo per aggirare i limiti dei 150 MB di iOS e scaricare app e giochi di dimensione più grande anche quando non...

Installare AA Mirror: guardare film, video e serie tv su Android Auto (aggiornato)

Molte delle nuove automobili sono dotate di un sistema di infotainment con Android Auto. In pratica se hai anche tu un’auto compatibile, puoi collegare il...

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA