adv
HomeReviewsRecensione Samsung Galaxy S21 5G

Recensione Samsung Galaxy S21 5G

È lui il miglior smartphone “tascabile” da comprare?

Se cerchi uno smartphone che non sia enorme, ma che entri senza problemi in qualsiasi tasca e che al tempo stesso ti offra il meglio della tecnologia, allora il Samsung Galaxy S21 5G potrebbe essere la scelta giusta. Compatto, ma non troppo, riuscirà a conquistarmi? L’unico modo per saperlo è provarlo.

Samsung S21 colori

CONFEZIONE DI VENDITA

Inizio analizzando la confezione: design che si rifà alla precedente serie Galaxy S20 con questo chiaro scuro tra lettera e numeri che risalta in pieno; all’interno, oltre lo smartphone, ci sono le istruzioni e il libretto di garanzia, la “linguetta” per aprire il vano dedicato alla sim e il cavetto di ricarica Types-C to Types-C.

Samsung S21 confezione

Mancano però due cose. La prima è quella più ovvia relativa alla mancanza degli auricolari: ormai molti telefoni non possiedono neanche più il jack per collegarli e questo è uno di questi casi. Ma fa tanto scalpore la scelta di non inserire l’alimentatore.

Samsung segue le orme della “nemica” Apple ed elimina l’alimentatore dalla confezione. Per quanto sia un cambiamento drastico, ritengo che la scelta non è del tutto “eretica” per vari motivi: ormai tutti possediamo un pc capace di ricaricare il proprio smartphone, e comunque è possibile acquistarlo direttamente sullo shop ufficiale Samsung a circa 20 euro o su Amazon anche a meno.

Ovviamente il costo elevato dello smartphone dovrebbe essere sinonimo di completezza, però chi è disposto a spendere 800 euro per far suo il nuovo Galaxy non penso che troverà impedimenti nell’acquistare questo nuovo alimentatore da 25W per una ricarica ultra-rapida.

DISPLAY E STRUTTURA

Il Galaxy S21 si presenta con una manifattura esterna diversa in confronto al modello precedente. La scocca posteriore non è in vetro ma fatta con un polimero di plastica al tatto molto piacevole perchè si elimina la sensazione di freddo che trasmetteva il vetro. Comparto fotocamera stravolgente, i “tre occhi” che ti guardano sono perfettamente integrati con la cornice metallica che circonda l’intero perimetro dello smartphone, e qui mi sento di fare i complimenti agli ingegneri di Samsung che sono riusciti a migliorare drasticamente la fusione tra scocca e fotocamera.

- Adv -

Samsung S21 scocca

Un peso complessivo di 169 grammi ed uno spessore di circa 7,9 mm, certificazione IP68 e quindi impermeabilità garantita cui si aggiunge la protezione del vetro Gorilla Glass Victus. Il display sulla carta viene surclassato da quello dell’S20, ma l’unione della tecnologia Amoled (2400×1080 pixel) con il nuovissimo Refresh Rate adattivo (che passa da 60 a 120 Hz in maniera autonoma) e l’illuminazione del pannello rendono il display un vero e proprio top nel suo genere.

Samsung S21

I 6.2 pollici sono gli stessi dell’S20 anche se i bordi sono leggermente più accentuati. Grande, anzi Grandissimo pregio di Samsung è rappresentato dal lettore d’impronte, posizionato sotto lo schermo, un aiuto enorme in questo periodo di pandemia in cui il Face ID passa in secondo piano a causa delle mascherine. L’unica pecca relativa a questa soluzione può essere il vetro di protezione che siamo abituati a mettere sullo schermo, che rallenta e in alcuni casi blocca il lettore che non riconosce l’impronta.

CARATTERISTICHE TECNICHE

- Adv-

Il Galaxy S21 ha preinstallato la One UI 3.1 di serie con Android 11, che ritengo il software migliore che un utente possa desiderare. Le migliaia di funzionalità nascoste e non rappresentano il vero quid in più rispetto a tutti gli altri smartphone.

Processore è super sonico. Eliminati tutti i difetti di Exynos 990, il nuovo Exynos 2100 si posiziona di fronte al famoso Snapdragon 888. Sinceramente avrei preferito che il Galaxy S21 avesse Snapdragon come chipset, ma questo Exynos fa paura. Tempi di risposta velocissimi, non si surriscalda facilmente, esperienza di gioco buona (anche se alcune volte tende a rallentare la fluidità dello schermo), non soffre e non risente di più applicazioni aperte contemporaneamente. Questo grazie anche agli 8 Gb di Ram di serie che forniscono allo smartphone una spinta in più in ottica di prestazioni. Memoria massima di 256 GB, ma la versione da 128 GB basta per chi usa il telefono giusto per foto e documenti. Peccato che non si possa espandere.

Samsung S21

Samsung decide di seguire le orme di Xiaomi e rendere di serie la doppia sim, anche se personalmente la vedo di utilità ridotta visto che il ventaglio di persone che scelgono questo smartphone non lo fa per lavoro.

FOTOCAMERA

Il comparto fotografico non si differenzia molto dal modello precedente: tre obiettivi posteriori, il principale da 12 MP, l’ultragrandangolare da 12 MP e il telescopico da 64 MP. Lo zoom è ottico fino a 3x, successivamente diventa digitale fino a 30x grazie a un ritaglio digitale. Infine, la fotocamera anteriore è da 10MP con anch’essa la possibilità di fotografare più elementi utilizzando una specie di funzione grandangolare.

Samsung S21 fotocamera posteriore

Il punto di forza della fotografia è l’integrazione con la One UI 3.1 che fornisce foto ad alta qualità, ovviamente non raggiungiamo i livelli dell’Ultra ma per chi come me fa foto tanto quanto, il telefono risulta più che ottimo.

Samsung S21 foto esempio
Normale-Grandangolare

L’ottimizzazione delle foto è molto buona: l’AI lavora nel modo giusto fornendo vari effetti diversi in base al soggetto/oggetto della foto. La funzione Ritratto è davvero ben sviluppata anche se la vera novità sta nella possibilità di registrare video in questa modalità (funzione chiamata “Video Verticale”).

Samsung S21
Foto in notturna

Si possono registrare video in 8K a 24 fps o a 4K a 60fps. La stabilizzazione video è discreta ma purtroppo non ai livelli del “fratello più grande” della gamma. Modalità notte migliorata con i nuovi aggiornamenti, altrimenti qualche bug di sistema era riscontrabile spesso. Non mancano le funzioni “super slow-mo” e “hyperlaps”.

Tra le mille funzioni “nascoste” vi è un’abilità presente nella galleria dello smartphone, si chiama Object eraser e vi consente di eliminare dalle vostre foto elementi indesiderati; personalmente l’ho testata e vi posso dire che è davvero grandiosa se volete eliminare elementi presenti nel fondo della vostra foto: per eliminare una persona che vi è davanti mentre fotografate un monumento questa è la funzione perfetta.

Samsung S21
Object eraser

BATTERIA

Non è di certo un telefono che fa della durata un suo punto di forza anche se durante la presentazione hanno mostrato che l’autonomia giornaliera è garantita. 4000 mAh non sono tantissimi, ma per uno smartphone di queste dimensioni è il massimo che si potesse desiderare. Con un utilizzo medio giornaliero si riesce ad arrivare tranquillamente a fine giornata in un arco temporale che più o meno va dalle 12 alle 15 ore di autonomia: ciò è possibile grazie alle varie migliorie apportate al chipset e al comparto software + hardware.

Possibilità di caricarlo in maniera ultra-rapida con alimentatore da 25 W o wireless a 15 W, sempre presente la ricarica wireless inversa che supporta 9 W.

GIUDIZIONE FINALE

Nel complesso questo nuovo Galaxy S21 risulta essere completo e compatto: ormai smartphone sotto i 6.5” è difficile trovarli e personalmente apprezzo molto che Samsung continui a puntare su questa fascia di dimensioni. Il giusto compromesso tra un telefono gigante e quelli troppo piccoli come il Pixel 4a o l’IPhone 12 mini.

Il Galaxy S21 si piazza in una fascia di prezzo medio-alta: il prezzo di partenza della versione da 8+128 GB è 879 € mentre per la versione 8+256 GB il prezzo è 929 € (su Amazon si trova a meno di 800 euro). Non parliamo dei prezzi elevati dell’Ultra ma comunque esso rappresenta una bella spesa da affrontare. Se sei uno studente puoi usufruire delle offerte dello “Shop Samsung Students” che ti fa risparmiare la bellezza di 130 € e chi lo ha preso in prevendita, ha ricevuto in omaggio le Galaxy Buds Live e il nuovissimo Galaxy Smart Tag. L’accesso alla promozione non è stato dei più semplici: chi ha fatto l’acquisto online si è trovato a dover attendere anche diverse settimane.

In conclusione, mi sento davvero sicuro di consigliare questo smartphone. Il prezzo non è dei più abbordabili, ma paragonato ad altri modelli e ad altre marche, risulta inferiore e “conveniente” (uso le virgolette di proposito). Le funzioni sono ottime, le prestazioni da vero top di gamma, la fotocamera non è ai livelli del fratello Ultra però è ugualmente ottima. Un’ottima soluzione per chi cerca un telefono dalle dimensioni compatte senza compromessi per dotazioni e funzionalità.

Recensioni

GUIDE E TRUCCHI