Soundcore Liberty 4 – recensione degli auricolari che rilevano il battito

Dopo aver apprezzato gli auricolari Soundcore Liberty 3 Pro, non vedevo l’ora di fare una recensione dei nuovi Soundcore Liberty 4, gli auricolari bluetooth con audio spaziale e monitoraggio della frequenza cardiaca. Prima di lasciare un commento, li ho usati per un paio di settimane in modo da essere il più oggettivo possibile, anche se quando si parla di cuffie è davvero difficile essere oggettivi.

La sensibilità dell’orecchio umano varia da persona a persona, così come i gusti in fatto di audio. C’è chi preferisce i bassi che pompano forte, chi invece predilige un suono più pulito. Stesso discorso per il comfort. Premesso questo, vado un po’ a raccontare la mia esperienza con i nuovi auricolari di Soundcore, brand audio legato ad Anker che ho apprezzato in passato per l’eccellente rapporto qualità-prezzo.

Packaging e specifiche

Il primo impatto con le Soundcore Liberty 4 è sicuramente molto positivo. Il packaging è molto curato e dimostra un’attenzione per il cliente che non molti hanno. Gli auricolari vengono forniti di 4 coppie di cuscinetti, custodia per la ricarica, cavo usb type-c e manuale cartaceo.

Le Liberty 4 sono cuffiette di tipo in-ear, con ACAA 3.0 e autonomia in ascolto fino 9 ore, che diventano 28 ore con la custodia di ricarica. Supportano la ricarica wireless oltre naturalmente a quella col cavo usb, rigorosamente type-c. Hanno l’ANC, un giroscopio integrato per l’audio spaziale e il sensore per il monitoraggio della frequenza cardiaca. Si tratta di una funzionalità difficile da trovare in altre cuffie e che le rende perfette per chi fa sport e non ha uno smartwatch.

Comfort

Gli auricolari sono davvero piccoli e leggeri: una volta inseriti nell’orecchio non stancano particolarmente e non cadono se si fanno movimenti bruschi con la testa. I cuscinetti hanno un design morbido a doppio strato che riduce la pressione e le rende molto confortevoli.

Ogni auricolare ha una piccola astina su cui sono posizionati i controlli che si attivano con una pressione delle dita: bisogna prenderci un po’ la mano all’inizio. Anche la custodia è molto piccola e facile da riporre nella tasca dei pantaloni.

App e funzionalità audio

L’applicazione Soundcore, disponibile sia per Android che iOS, è una delle più complete per funzionalità. L’interfaccia è molto intuitiva e mette a disposizione due sezioni principali. La prima è quella dedicata alle classiche funzionalità audio.

Da qui si può controllare lo stato di carica degli auricolari e della custodia. Si può poi selezionare la modalità ANC e quindi scegliere tra Cancellazione del rumore, Normale e Modalità trasparente. Per la cancellazione del rumore si può effettuare un test HearID ANC in modo da personalizzarla in base alle proprie orecchie. Per la modalità trasparenza, invece, si può optare tra la modalità vocale e quella completamente trasparente.

Andando in Effetti sonori, si hanno quattro modalità tra cui scegliere. Il primo è l’Audio spaziale che sfrutta il giroscopio integrato per rilevare i movimenti della testa e che può essere impostato su fisso o su tracciamento della testa. Inoltre, il suono può essere adattato in base al tipo di contenuti che si stanno ascoltando, ovvero musica o film.

La seconda modalità è l’Audio HearID. In pratica l’applicazione consente di effettuare un test per trovare le impostazioni ottimali dell’equalizzatore in base alla sensibilità delle proprie orecchie. Una volta effettuato il test, si può personalizzare il risultato scegliendo il genere musicale preferito.

La terza modalità consente di selezionare una delle impostazioni predefinite dell’equalizzatore: ce ne sono per ogni genere musicale. L’ultima modalità consente di creare manualmente impostazioni personalizzate per l’equalizzatore e che possono essere salvate per essere richiamate facilmente le volte successive.

Comandi personalizzabili

Dalla finestra principale dell’app si possono personalizzare i comandi delle Soundcore Liberty 4, che si impartiscono con una pressione delle dita sulle asticelle degli auricolari. Si possono configurare comandi personalizzati differenti per l’auricolare destro e sinistro. Si può scegliere tra singola, doppia e tripla pressione. Si può anche selezionare la forza di pressione desiderata. In totale, quindi, si possono controllare fino a 6 funzionalità differenti.

Funzioni salute

La seconda sezione, cui si accede toccando il tasto Benessere soundcore, consente di gestire tutte le funzionalità relative alla salute e all’attività fisica. Le Liberty 4 sono dotate di sensore per il rilevamento della frequenza cardiaca che consente di monitorare le attività fisiche, le calorie consumate, i progressi raggiunti e anche controllare la postura.

Per utilizzare queste funzionalità si deve registrare un account gratuito nell’app e impostare i propri dati con altezza, peso ed età.

La prova su strada

Le Liberty 4 offrono un audio, a mio giudizio, molto buono. Non a livello di auricolari come gli AirPods Pro di seconda generazione, ma difficile da superare in questa fascia di prezzo. Tendono un po’ troppo verso i bassi, ma offrono tantissime opzioni di personalizzazione per il suono. Ci si deve perdere solo un po’ di tempo all’inizio per trovare il giusto mix.

I 6 microfono integrati si comportano in modo eccellente: durante le prove che ho fatto gli interlocutori sono riusciti ad ascoltarmi senza problemi anche quando mi trovavo in ambienti rumorosi.

Il sistema di cancellazione del rumore è davvero molto efficace: isola bene e offre diverse opzioni di personalizzazione. Molto utile la modalità trasparenza, senza la quale potrebbe essere pericoloso usarle mentre si fa attività fisica in luoghi all’aperto.

Anche l’autonomia della batteria è molto buona. Con una singola ricarica si può ascoltare circa 9 ore di musica, senza usare l’audio spaziale e con ANC disattivato. Se si attiva la cancellazione del rumore, l’autonomia scende a 7 ore. Se poi si vuole usare l’audio spaziale, allora si scende alle 5 ore. Comunque siamo su valori più che accettabili per degli auricolari in-ear.

Giudizio finale

Il mio voto complessivo per le Soundcore Liberty 4 è 4 su 5. Sono auricolari che per il prezzo cui sono venduti, sono davvero molto buoni. Offrono una buona qualità audio, tantissime funzioni, molte opzioni di personalizzazione per l’ascolto, un sistema ANC efficace e una buona autonomia.

Non ho trovato comodissimi i controlli a pressione e, pur essendo comode, comunque hanno un po’ l’effetto tappo e alla lunga possono stancare. Se non si ha bisogno dell’audio spaziale e del monitoraggio della frequenza cardiaca, a mio parere le Soundcore Liberty 3 Pro rimangono un gradino sopra, sia per l’audio che per il comfort.

Tutorial

Unire più pdf in un unico file

Hai diversi pdf e vuoi metterli insieme per creare...

Tantissimi trucchi per Android 14 e non solo

Il nuovo sistema operativo di Google è arrivato, carico...

Come aggirare il blocco della condivisione dell’abbonamento di Netflix

Se vuoi continuare a guardare film e serie tv...

Come realizzare online video generati dall’intelligenza artificiale con FlexClip

Se stai cercando un modo per creare video di...