Waze su CarPlay, ora è ufficiale per tutti!

È stata finalmente rilasciata la versione ufficiale di Waze per CarPlay, ecco come e perché vale la pena installarlo.

Da oggi Waze è compatibile con CarPlay e può essere installato senza dover ricorrere a procedure complicate. Una notizia che fa felici tutti gli automobilisti che hanno un iPhone e un sistema di infotainment compatibile con Apple CarPlay.

In passato ti ho fatto vedere come installare Waze su CarPlay usando alcuni tweak su un iPhone col jailbreak, ma ora questo non è più necessario. Ora puoi installarlo e usarlo subito sulla tua auto e farti portare a destinazione nel miglior modo possibile.

Perché Waze è migliore di Google Maps e Mappe di Apple?

Se ancora non sai di cosa sto parlando, Waze è un navigatore satellitare per dispositivi mobile, compatibile sia con Android che con iOS. È specifico per automobilisti: non puoi scegliere altri percorsi come quelli pedonali. Come altre applicazioni simili, non devi far altro che inserire la destinazione e lui calcola per te il percorso migliore.

Puoi impostare alcune preferenze come ad esempio evitare le strade che richiedono il pagamento di un pedaggio, ci sono i punti d’interesse, i preferiti e altro. Ma veniamo alla domanda iniziale: perché Waze è migliore di altri navigatori satellitari? Apple ha già la sua applicazione Mappe e da qualche giorno puoi usare su CarPlay anche Google Maps.

I motivi per cui Waze è migliore delle altre app di navigazione sono essenzialmente due, ma due cose fondamentali per ogni automobilista. Il primo motivo è che Waze è un “navigatore sociale”, ovvero tutti gli utenti condividono in tempo reale ciò che gli sta capitando sul percorso.

Questo ti permette di sapere in anticipo se lungo la strada c’è un incidente, un posto di blocco, lavori e altri imprevisti. Così puoi ricalcolare il percorso e sceglierne uno alternativo per evitare di rimanere bloccato in code interminabili.

Durante i giorni di bollino rosso sulle autostrade, ad esempio, Waze è in grado di anticipare le code facendoti uscire a un casello e poi farti rientrare a quello successivo al problema. Certo, allunghi un po’, ma risparmi molto tempo ed eviti di rimanere fermo sotto al sole per tempi interminabili.

Il secondo motivo perché Waze è migliore di Mappe di Apple e di Google Maps è che ti segnala autovelox, tutor, postazioni di controllo della velocità mobili e fissi, semafori video sorvegliati, zone ztl e altro ancora. E queste segnalazioni sono anche più precise di altri navigatori satellitari perché possono contare sul contributo in tempo reale della community.

Se lungo il percorso c’è una pattuglia della polizia ferma che fa controlli, chi passa prima di te può segnalartelo e così puoi rallentare ed evitare qualche multa salata. L’autovelox è uno dei maggiori incubi degli automobilisti, ma con Waze puoi evitarlo.

Come installare Waze su CarPlay

Per installare Waze su CarPlay devi innanzitutto avere un iPhone con iOS 12. Se ancora non lo hai aggiornato all’ultimo sistema operativo mobile di Apple, dovrai farlo altrimenti non potrai installare Waze su CarPlay senza jailbreak.

Fatto ciò, vai sull’App Store e aggiorna Waze all’ultima versione disponibile. Dopo averlo fatto, sei pronto a usare Waze su CarPlay. Per farlo, collega l’iPhone al sistema di infotainment dell’auto con CarPlay. Sul display dell’auto potrai quindi selezionare Waze e impostare la destinazione.

waze

Se vuoi modificare il layout della schermata di CarPlay e spostare l’icona di Waze sulla home, prendi l’iPhone, vai in Impostazioni, Generali e tocca la voce CarPlay. Qui puoi selezionare il sistema di infotainment che usi con CarPlay e spostare le icone delle app nella posizione che preferisci.

top reviews

Recensione iPad Pro 12,9” 2018, vale l’acquisto?

Nuovo design, performance al top, ma può davvero sostituire un computer portatile? Scoprilo con la nostra prova. Il nuovo iPad Pro rappresenta sicuramente un netto...

LG 55C6V: la nostra recensione

Dopo un paio di mesi con l’LG 55C6V, ecco la nostra recensione di una delle Smart TV Oled più interessanti sul mercato Il 2017 sarà...

Recensione Amazon echo spot: può davvero rivaleggiare con Google Home?

Tutte le nostre impressioni dopo una settimana con l’echo spot: può davvero rivaleggiare col Google Home? Amazon ha reso disponibile da poco in Italia i...

Oukitel WP2, rugged phone per tutte le occasioni

Smartphone indistruttibile a meno di 200 euro con impermeabilità IP68, batteria da 10000mAh e funzionalità multimediali complete Punto di riferimento per tutti coloro che cercano...

how to

Cancellarsi dalle newsletter inutili con un clic per sempre

Ogni giorno la nostra casella di posta è invasa di email spazzatura con pubblicità e newsletter, ma c’è un modo per eliminarle per sempre...

Unire più pdf in un unico file

Tutti i modi più facili e gratuiti per mettere insieme diversi documenti in pdf e crearne uno solo. Hai diversi pdf e vuoi metterli insieme...

Come inviare SMS da PC, gratis e anonimi

Tre soluzioni per poter inviare messaggi di testo da PC senza pagare su un qualsiasi numero di cellulare di qualsiasi Paese. I vecchi messaggi di...

Foto HEIC, come visualizzarle su Windows

HEIC è un altro nome per HEIF (High Efficiency Image Format) che è un formato immagine che Apple ha introdotto da poco sui suoi...

Come avere conferma di lettura su Gmail

Alcuni client di posta elettronica non hanno la funzione che consente di avere la notifica di lettura. In Microsoft Outlook, ad esempio, è possibile...