Bleep è l’app anti intercettazione per inviare messaggi ed effettuare chiamate in modo sicuro e al riparo da orecchie indiscrete

Con i recenti problemi relativi alle intercettazioni, stanno spopolando tutta una serie di applicazioni che promettono lo scambio di messaggi e chiamate vocali criptati e sicuri. L’ultima in ordine di apparizione è Bleep rilasciata a tutti dopo una fase di test a cui era possibile accedere solo tramite invito.

bleepRispetto alle altre, Bleep ha molte frecce nel suo arco per far breccia negli utenti. Innanzitutto è stata sviluppata niente di meno che da BitTorrent, che in fatto di sicurezza e privacy è una garanzia. Il suo protocollo, basato su una rete di nodi, è da anni uno dei più utilizzati per la condivisione di file sul Web.

Bleep sfrutta un sistema molto simile. I messaggi e le chiamate non passano attraverso un server centrale, ma utilizzano un sistema distribuito che impedisce che qualcuno, compresi i suoi sviluppatori, possa intercettare le comunicazioni.

bleep 1

Altra carta a suo favore è il fatto che l’applicazione è ora disponibile per tutte le piattaforme: Windows, Android Mac. Si tratta, quindi, di un servizio multipiattaforma che può essere utilizzato indifferentemente su computer, smartphone e tablet. Per registrarsi a Bleep basta una email, il numero del telefonino o anche optare per la registrazione in incognito. Non trattandosi di un servizio cloud-based, è possibile inviare i messaggi solo agli amici che sono online. L’invio naturalmente è criptato ed è possibile anche effettuare chiamate vocali come qualsiasi altro servizio VoIP.

bleep 2

Bleep è ancora in versione Alpha e quindi è possibile che ci siano diversi bug da sistemare nei prossimi giorni. Se, come dicono, il buon giorno si vede dal mattino, questa chat P2P avrà sicuramente un largo successo.

Qui la pagina ufficiale.