Come convertire una chat di WhatsApp in un file di testo

Vediamo come salvare una conversazione su WhatsApp in un file di testo per poi leggerla anche senza l’applicazione di messaggistica.

Possono essere diversi i motivi per cui può essere utile salvare sul proprio smartphone una conversazione di WhatsApp. Magari può contenere uno scambio di informazioni di lavoro, la si vuole condividere con qualcuno, o altro ancora.

Vedremo quindi di seguito come convertire una chat di WhatsApp in un file di testo in un modo molto semplice, e poterla poi visualizzare anche senza WhatsApp. La procedura è la seguente.

Andiamo in WhatsApp, tocchiamo il tasto con i tre punti in alto a destra e selezioniamo Impostazioni. Tocchiamo quindi la voce Chat e poi Cronologia chat.

Tocchiamo la prima opzione Invia chat via email e selezioniamo la chat che vogliamo convertire in un file di testo. Una finestra ci chiederà se allegare i media o no. Selezioniamo l’opzione che vogliamo per aprire l’applicazione predefinita per inviare email dallo smartphone.

Non preoccupiamoci, non dobbiamo effettivamente inviare l’email a qualcuno. Se stiamo usando Gmail, tocchiamo il tasto con i tre punti in alto a destra dalla finestra di composizione del messaggio e selezioniamo Salva bozza. L’email sarà quindi salvata nella cartella Bozze.

A questo punto possiamo anche chiudere la finestra di composizione. Da Gmail andiamo quindi nella cartella Bozze e apriamo il messaggio precedentemente salvato. Ci verrà ora data la possibilità di salvare l’allegato al messaggio che non è altro che la chat di WhatsApp convertita in un file di testo. Basta toccare l’icona con la freccia verso il basso per salvare il file di testo con la chat sullo smartphone.

Potremo infine aprire il file di testo con la chat con una qualsiasi altra applicazione compatibile e senza ricorrere a WhatsApp.

top reviews

Recensione Apple Watch Serie 4

Abbiamo provato la nuova Serie 4 del più desiderato e più venduto smartwatch al mondo. Sarà vera gloria? L’Apple Watch era già da tempo l’orologio...

Recensione Huawei MateBook D

La nostra prova del MateBook D, il notebook che sembra un MacBook ma dentro ha Windows e costa la metà. Huawei, forte dell’esperienza accumulata con...

Asus RT-AC5300: recensione di un router bestiale

Abbiamo messo alla prova Asus RT-AC5300, uno dei router WiFi più performanti sul mercato, ma vale davvero tutti i soldi che occorrono per averlo? Asus...

Recensione JBL Link 20

Uno speaker portatile intelligente con Google Assistant capace di riprodurre anche un ottimo sound JBL è uno dei maggiori produttori di speaker portatili e la...

how to

Streaming, migliorare audio video troppo basso

Come aumentare il volume di un video su YouTube o altri siti Internet se è troppo basso e senza dover collegare al PC speaker...

Apple Music su Fire TV Stick in Italia, come fare

C’è un modo per usare da subito Apple Music sul Fire TV Stick anche in Italia e in tutti quei Paesi dove ancora non...

Aggiungere la modalità lettura in Chrome sul PC

Google non ha ancora introdotto ufficialmente la modalità lettura nella versione Chrome per desktop, ma c’è un modo per attivarla A differenza di altri browser,...

I migliori tool per fare il root di Android

Avrai sicuramente sentito parlare del root di un dispositivo Android. Ci sono diversi modi per fare il root di uno smartphone Android o anche...

Come installare Android Q in anteprima da subito

Se non stai nella pelle, puoi provare in anteprima le nuove funzioni di Android Q prima degli altri aderendo al programma Beta Android Q (Android...