Programmiamo i nostri post su Twitter e altre reti sociali

Con alcuni semplici tool si possono schedulare i messaggi da postare sul social network in modo che vengano pubblicati ad un orario preciso anche quando non siamo disponibili.

Le motivazioni sul perché dovremmo programmare l’invio di un messaggio a una determinata ora possono essere tantissime. Immaginiamo di voler essere i primi a fare gli auguri di buon compleanno a una persona a noi cara: sarebbe bello poterle inviare un messaggio allo scoccare della mezzanotte ma magari a quell’ora non siamo svegli o siamo fuori a divertirci. Un altro caso potrebbe essere quello di comunicare qualcosa a qualcun che però si trova dall’altro capo del Mondo: il fuso orario potrebbe essere un problema ma schedulando l’invio possiamo fare il modo che lo riceva quando è sicuro che sia sveglio e libero per leggerlo.

Ma la programmazione dell’invio dei tweet è soprattutto importante in ambito aziendale. Oggi tante attività utilizzano Twitter, Facebook e altre reti sociali come strumento di marketing, per pubblicizzare prodotti, campagne, eventi e altro ancora. Peccato, però, che non ci sia una funzione che consenta di specificare l’ora e il giorno in cui un post deve essere pubblicato.

Fortunatamente ci si può affidare a servizi esterni per schedulare l’invio come FutureTweets tool gratuito che funziona con Twitter.

FutureTweets

FutureTweets è molto semplice da utilizzare. Per prima cosa si deve eseguire la registrazione col proprio account di Twitter. Al primo accesso sarà poi necessario specificare il proprio fuso orario in modo che i tweet vengano inviati all’orario corretto. Per programmare un post, basta andare nella scheda Schedule, digitare il tweet, impostare l’ora e la data e cliccare sul tasto schedule. I messaggi schedulati saranno elencati subito sotto. Si tratta quindi di un servizio molto semplice ma anche un po’ limitato visto che, tra le altre cose, non si possono inserire immagini.

Chi invece ha bisogno di uno strumento più potente e funzionale, HootSuite può essere la scelta giusta. Dopo essersi registrati, è possibile aggiungere la rete sociale da amministrare. Oltre a Twitter, funziona con Facebook, LinkedIn, Google+ e altri. Nella versione gratuita, però, si possono configurare fino a un massimo di 3 account: chi ha maggiori esigenze può sempre sottoscrivere un piano di abbonamento da € 7,99 al mese.

HootSuite 1

Il pannello di controllo offre molte più opzioni rispetto a FutureTweets. Quando si vuole programmare un post, basta scriverlo nel campo Componi messaggio. Oltre a specificare la data e l’ora dell’invio, si possono inserire collegamenti, immagini e la propria posizione. Non resta che scegliere poi il profilo da utilizzare tra quelli configurati e premere sul tasto Programma.

HootSuite 2

 

I messaggi schedulati si potranno visualizzare nella scheda Publisher da cui sarà possibile modificarli ed eventualmente cancellarli. HootSuite è sicuramente più complicato, ma offre tantissime altre funzioni utili a chi si occupa della gestione della comunicazione sui social media. Tra queste sicuramente va ricordata quella chiamata AutoProgramma che consente di avere un flusso continuo di post da inviare a intervalli regolari durante i giorni.

HootSuite 3

 

 

 

top reviews

Recensione Apple Watch Serie 4

Abbiamo provato la nuova Serie 4 del più desiderato e più venduto smartwatch al mondo. Sarà vera gloria? L’Apple Watch era già da tempo l’orologio...

Recensione Fire TV Stick 4K

Ho provato in anteprima il Fire TV Stick 4K che Amazon vende solo in USA e UK, ma con qualche trucco puoi usarlo anche...

Dell XPS 27 all-in-one, la nostra prova

Abbiamo recensito il Dell XPS 27 all-in-one, uno dei migliori sul mercato per lavorare e divertirsi senza compromessi Oggetto della nostra prova è il nuovo...

Recensione LG G7 ThinQ: il top di gamma LG dal super audio

Pregi e difetti dell’ultimo top di gamma di LG che grazie a Tim puoi acquistare a metà prezzo Ogni produttore di smartphone ha il suo...

how to

Come ottimizzare sito web con Lighthouse

Un utile strumento per fare l’audit a un sito Internet e scoprire le cose su cui agire per migliorarne le performance e l'accessibilità. Per avere...

Come aggiornare il firmware della Stampante 3D

Ecco come fare e tutto quello che ti occorre per aggiornare il firmware delle stampanti 3D come la Anycubic Mega-S e la i3 Mega. Le...

Collegare l’iPhone alla TV senza Apple TV

La Apple TV consente di collegare l’iPhone e l’iPad al televisore, ma ci sono anche altri modi più economici per farlo. Ecco quali. Ci sono...

Come collegare uno speaker bluetooth a Google Home

Se l’audio del tuo Google Home non ti soddisfa, puoi migliorarlo collegando uno speaker bluetooth più potente. Ecco come. Google Home è uno speaker intelligente...

Usare l’ECG dell’Apple Watch in Italia, come fare

L’ultimo Apple Watch consente di misurare l’elettrocardiogramma, e ora questa funzione è disponibile a tutti anche in Italia Apple ha rilasciato finalmente l’aggiornamento watchOS 5.2...