Recensione Microsoft Surface Headphones 2

Comfort
9
Sistema NC
7
App
7
Audio
8
Batteria
6
Prezzo
7
Se non hai mai provato le Sony WH-1000XM3, le Surface Headphones 2 ti sembreranno un ottimo prodotto. Microsoft non delude neanche questa volta, ma per essere al top ha ancora qualcosa da migliorare.

Recensione Microsoft Surface Headphones 2

A confronto le nuove Microsoft Surface Headphones 2 con le Sony WH-1000XM3, chi vince la sfida tra le migliori cuffie wireless con sistema NC? Con...

Recensione Hauppauge HD PVR Pro 60

Un ottimo registratore video digitale per catturare sessioni di gioco, film, serie tv e molto altro ancora L’Hauppauge HD PVR Pro 60 è un registratore...

Recensione Mi Portable Air Pump MJCQB02QJ

Un mini compressore portatile con batteria ricaricabile per gonfiare le gomme di bici, moto e anche auto A vederlo in foto sembra un grosso lucchetto,...

Recensione Saramonic Blink 500 B3

Un microfono senza fili per iPhone perfetto per dirette video e giornalisti d’assalto e vblogger Tra i tanti microfoni wireless per iPhone, il Saramonic Blink...

Recensione HP Envy 32 All-in-One, è davvero il migliore?

Ecco la prova dell’unico all-in-one Windows capace di competere con l’Apple iMac, tanti pregi, ma anche tanti difetti Che fine ha fatto l’HP ENVY 32...

Recensione Huawei FreeBuds 3 (CM-SHK00)

Suonano alla grande, hanno la ricarica wireless e il sistema di riduzione del rumore attivo, se solo costassero di meno sarebbero perfetti I FreeBuds 3...

A confronto le nuove Microsoft Surface Headphones 2 con le Sony WH-1000XM3, chi vince la sfida tra le migliori cuffie wireless con sistema NC?

Con le Surface Headphones 2 Microsoft prova a inserirsi nel mercato delle cuffie Bluetooth con sistema di riduzione del rumore attivo. In questo mercato le Sony WH-1000XM3 sono sicuramente il punto di riferimento. Così ho pensato che al posto di una recensione singola, fosse più opportuno fare una comparativa.

Surface Headphones 2 vs Sony WH-1000XM3

Chiunque voglia acquistare un paio di cuffie wireless con sistema NC non può non prendere in considerazione le Sony WH-1000XM3, ma per molti il prezzo elevato rappresenta una grossa barriera. Così mi sono chiesto se è possibile trovare cuffie altrettanto valide ma che costino di meno e se magari possono essere proprio le Surface Headphones 2. Per rispondere a questa domanda l’unico modo è stato provarle.

Come sono fatte

Le Surface Headphones 2 sono cuffie Bluetooth di tipo over in-ear. Sono disponibili in una doppia colorazione, grigio chiaro e nero satinato, come quelle che ho provato. Sono di ottima fattura, la qualità si sente subito prendendole in mano, e hanno un design riuscito. Pesano 290 grammi e indossate sono molto comode: i 35 grammi in più rispetto le Sony WH-1000XM3 non si fanno sentire.

Vengono fornite di una comoda custodia per il trasporto, del cavo USB-C per la ricarica e anche di un cavo con jack da 3,5 mm per essere utilizzate senza il Bluetooth. L’archetto può essere regolato per adattarsi alla testa ma non ha un meccanismo pieghevole come la Sony WH-1000XM3. Quindi sono un po’ più scomode da trasportare perché occupano più spazio e questo lo si può notare anche dalla custodia per il trasporto che è più grande rispetto a quella delle Sony.

Le Surface Headphones 2 sono dotate di Bluetooth 5.0 e di un sistema attivo per la riduzione del rumore che può essere regolato su 13 livelli. La batteria ricaricabile ha un’autonomia di circa 20 ore e si ricarica in due ore.  Le Sony WH-1000XM3 fanno sicuramente meglio perché offrono un’autonomia di ben 30 ore, che è il 50% in più. L’autonomia di cui sto parlando è quella che si ha usando il Bluetooth e il sistema NC di riduzione del rumore.

Surface Headphones 2 vs Sony WH-1000XM3

Le cuffie di Microsoft hanno due ghiere girevoli, quella sull’auricolare destro per regolare il volume e quella sull’auricolare sinistro per regolare l’intensità del sistema di riduzione del rumore. La riproduzione e le chiamate si controllano col tocco delle dita su entrambi gli auricolari. Le Sony WH-1000XM3, invece, hanno un sistema più avanzato che supporta le gesture attraverso un pannello con sensore a sfioramento posto sull’auricolare destro.

Le Surface Headphones 2 hanno infine un sistema che interrompe l’ascolto in automatico quando vengono tolte.

App per tutti

Per gestire le cuffie è disponibile l’app Surface Audio per Android, iOS e anche per Windows 10. Attraverso l’applicazione si possono controllare alcune informazioni come la carica della batteria, il livello dell’audio, quello del sistema di riduzione del rumore e impostare l’equalizzatore. L’applicazione consente anche l’aggiornamento del firmware, aggiornamento che conviene fare collegando le cuffie tramite il cavo al computer. In questo caso si impiegano circa 10 minuti, mentre se lo si effettua attraverso il Bluetooth ci vuole circa un’ora.

App Surface Audio

L’app Headphones Connect di Sony, invece, offre molti più controlli. È disponibile per Android e iOS e consente di controllare il codec audio usato dalle cuffie e offre un sistema più avanzato per la configurazione del sistema di riduzione del rumore. Il produttore giapponese, infatti, ha implementato una tecnologia che ottimizza l’eliminazione del rumore in base alle caratteristiche fisiche della persona, all’ambiente in cui ci si trova e alla pressione atmosferica.

Sony Headphones Connect

È poi possibile scegliere la direzione di provenienza del suono, simulare l’ambiente di ascolto, c’è il supporto per il 360 Reality Audio e l’equalizzatore offre molti più controlli. Si può anche installare la lingua italiana per i feedback vocali, cosa al momento non possibile sulle Surface Headphones 2.

La prova di ascolto

Per l’esperienza musicale che offrono, le Surface Headphones 2 possono tranquillamente rivaleggiare con le Sony WH-1000XM3. La qualità audio è eccellente e non si avvertono particolari distorsioni neanche quando si imposta il volume al massimo. Per il microfono vincono le cuffie di Microsoft: durante le conversazioni ho trovato il parlato più pulito rispetto le Sony.

Queste ultime, però, hanno un sistema di riduzione del rumore molto più efficiente, anche se ad alcuni può creare qualche fastidio con l’uso prolungato. Le Surface Headphones 2 supportano i codec aptX e SBC, ma non quello AAC. Con i dispositivi Apple, quindi, offrono prestazioni leggermente inferiori, mentre le Sony WH-1000XM3 sono ottime con tutti i dispositivi.

Sony WH-1000XM3 vs Surface Headphones 2

Entrambe le cuffie possono essere utilizzate col cavo anche da spente. In questo caso si rinuncia al sistema di riduzione del rumore, ma la qualità audio è notevolmente superiore rispetto la connessione Bluetooth. Quando ci si trova in casa, quindi, conviene usarle col cavo e limitarsi al Bluetooth quando si è in giro.

And the winner is…

Al termine della mia prova posso dire che le Surface Headphones 2 sono sicuramente delle buone cuffie Bluetooth, ma non mi hanno convinto del tutto. Il confronto con le Sony WH-1000XM3 è un po’ impietoso. A parte il microfono, le cuffie del produttore giapponese vincono su tutta la linea.

La qualità audio delle Surface Headphones 2 è buona, ma le Sony WH-1000XM3 sono più leggere, hanno un design più funzionale, un sistema di riduzione del rumore più efficiente, un’autonomia della batteria più elevata, supportano più codec audio e offrono molti più controlli per la personalizzazione dell’ascolto.

È vero che le Sony WH-1000XM3 costano 100 € in più rispetto le Microsoft Surface Headphones 2, ma essendo sul mercato da più di un anno è facile trovarle su internet a un prezzo molto più basso rispetto quello di listino.

Microsoft è sicuramente sulla buona strada, ma ha ancora margini di miglioramento. Le Sony WH-1000XM3 a mio parere sono decisamente migliori, e tra qualche giorno uscirà anche la nuova versione WH-1000XM4 che dovrebbe aumentare il gap con la concorrenza.

Pregi

  • Comfort
  • Qualità costruttiva
  • Qualità audio
  • Comfort complessivo
  • Controlli pratici

Difetti

  • Autonomia della batteria
  • Non supporta tutti i codec audio
  • App migliorabile
  • Prezzo un po’ alto