Insieme ad eMule, uTorrent è uno dei migliori programmi di file sharing per scaricare file da Internet. Per il download utilizza BitTorrent, il protocollo P2P più veloce tra quelli conosciuti. La sua velocità è dovuta principalmente a come funziona questo protocollo.

In parole molto semplici, con BitTorrent non si scarica il file da un’unica fonte, ma lo si spezzetta in più blocchi che vengono poi scaricati contemporaneamente da vari “nodi”. Questo rende BitTorrent più veloce e più affidabile di altri sistemi di file sharing.

Cosa è importante sapere di BitTorrent

Sono tre gli elementi fondamentali di BitTorrent da conoscere:

  • Il tracker, che mette in contatto chi scarica con coloro che hanno i pezzi del file che si vuole scaricare.
  • Il file torrent, che contiene le informazioni relative al file che si deve scaricare (nome, struttura, lunghezza, e altro) e l’elenco dei tracker torrent. Il file torrent, quindi, non è il contenuto (video, musica o altro) ma serve per arrivare al contenuto che si vuole scaricare.
  • Il client torrent, ovvero il programma che serve per scaricare il file col contenuto (film, musica, ebook o altro). Il client, in pratica, apre il file torrent, ne legge il contenuto e collega il tuo computer agli altri “peer” da cui scaricare le varie parti. Tra i client più conosciuti ci sono uTorrent, qBittorrent e altri ancora.

Per completare questa breve introduzione a BitTorrent, bisogna spiegare anche cosa sono i peer e i seed.

  • Peer è il nome con cui si indicano coloro che non hanno ancora il file completo ma solo alcune parti. Quindi sono gli utenti che condividono con gli altri le parti che hanno scaricato e contemporaneamente stanno scaricando le parti che gli mancano.
  • I seed, invece, sono coloro che hanno già completato il download del file e lo stanno solo condividendo con gli altri.

Come si usa uTorrent

Per scaricare dalla rete BitTorrent si utilizza un client, e uTorrent è il client torrent più famoso. Esiste una versione gratuita e una a pagamento di uTorrent. Quella gratuita ha alcune funzioni in meno, ma che non sono importanti ai fini del download, e presenta un po’ pubblicità che comunque si può rimuovere utilizzando questa guida.

L’interfaccia di uTorrent è semplice ed è in italiano: quando lo installi devi solo fare attenzione a declinare quando ti viene chiesto se vuoi installare altri programmi: fai attenzione a installare solo uTorrent.

Una volta avviato, ci sono due modi per scaricare i file da Internet: usando un file torrent o il magnet link.

Il file torrent, come detto, è un file con estensione .torrent che contiene le informazioni per scaricare il contenuto da Internet.

Il magnet link, invece, è un sistema che consente di fare a meno del file torrent perché utilizza un URL. In altre parole, invece di aprire in uTorrent il file torrent, si inserisce un indirizzo, senza dover quindi scaricare alcun file.

Entrambi fanno la stessa cosa, ma in modo diverso. I file torrent sono più pratici perchè puoi salvarli e trasferirli da un computer a un altro. I magnet link, invece, devi copiarli da qualche parte se li vuoi salvare. Si tratta di stringhe molto lunghe e complesse che è impossibile ricordare a memoria. Tanto per farti capire, un esempio di magnet link è il seguente:

magnet:?xt=urn:btih:VUFPK4VJMRBGUFTMCNKLXL6ZGRDEJ7VG

I file torrent e i magnet link si procurano su Internet. Li puoi trovare su forum, blog e ci sono anche diversi motori di ricerca. Puoi trovare di tutto, come video, musica, software e ogni altro genere di file, legale e illegale.

Se hai il file torrent, puoi mettere a scaricare il contenuto in uTorrent cliccando sul pulsante + oppure andando in File e selezionando Aggiungi torrent.

Se invece hai il magnet link, clicchi sull’icona oppure vai in File e selezioni Aggiungi torrent da URL.

Guida facile a uTorrent, uso e configurazione ottimale

Dopo aver importato il download, uTorrent ti mostra una finestra con le informazioni sul file. Da qui puoi scegliere i file da scaricare (un file torrent potrebbe contenere anche più contenuti da scaricare, come ad esempio tutti i brani di un album musicale) e la cartella in cui salvarli.

I file che metti a scaricare li trovi nella sezione Torrent. Cliccando su un download puoi visualizzare lo stato di avanzamento dello scaricamento e la velocità con cui stai scaricando.

Cliccando col tasto destro su un download puoi metterlo in pausa, riprenderlo o anche impostare un limite sulla banda da assegnare.

Guida facile a uTorrent, uso e configurazione ottimale

Configurazione ottimale di uTorrent

Agendo su alcune impostazioni, puoi ottimizzare uTorrent per scaricare più velocemente senza compromettere l’uso di Internet agli altri computer che sono connessi al Wi-Fi di casa. In genere le impostazioni predefinite vanno già bene, ma puoi comunque ottimizzare il download agendo sui seguenti parametri.

1 – Configurare la banda migliore per uTorrent

Quando installi uTorrent, si configura per utilizzare tutta la banda a disposizione. Questo vuol dire che quando scarichi i file da Internet, gli altri computer e dispositivi che utilizzano la stessa connessione a Internet possono avere problemi a navigare perché uTorrent sta saturando tutta la banda.

Se vai in Opzioni e selezioni Configurazione guidata, accedi a una finestra che ti permette di configurare uTorrent per sfruttare al massimo la banda e verificare se ci sono problemi con la connessione. Se però vuoi evitare il problema di saturare la banda e permettere agli altri dispositivi di usare la connessione a Internet senza problemi, procedi alla configurazione manuale in questo modo.

Vai su speedtest.net ed esegui tre test di velocità per rilevare i valori medi della tua connessione in download e in upload. Fai attenzione i valori rilevati da speedtest.net sono in Mbps mentre in uTorrent devi indicarli in kB/s. Quindi non devi far altro che moltiplicare il risultato per 1000 e poi dividerlo per 8. (Ad esempio se hai 20 Mega in download, il valore convertito è 2500 kB/s)

  1. In uTorrent vai in Opzioni, Impostazioni e spostati nella sezione Banda.
  2. Se vuoi impedire di saturare la banda, in Limitazione velocità globale di upload e in Limitazione velocità globale di download imposta un valore pari all’80% di quello rilevato col test di velocità.
  3. In Numero massimo di connessioni globali imposta 200.
  4. In Numero massimo di peer connessi per torrent imposta sempre 200.
  5. In Numero di slot di upload per torrent lascia 4.
  6. Clicca su Applica.Guida facile a uTorrent, uso e configurazione ottimale

2 – Configurare la coda ottimale

Premetto che non c’è una configurazione ideale per tutti, dipende sempre dalle esigenze personali. Se metti a scaricare più file contemporaneamente, ognuno di loro occuperà una porzione della banda e quindi ci impiegherà di più per il completamento. Puoi anche mettere a scaricare 20 file per volta se hai una connessione molto veloce.

Inoltre è consigliato che ci sia un rapporto tra download e upload di 2:1. Non si devono mai penalizzare troppo gli upload perché potrebbero influire negativamente anche sul download. Nel mio caso ad esempio, preferisco impostare un numero massimo di download pari a 5 e quindi vado in Opzioni-Impostazioni-Coda e faccio in questo modo:

  • Numero massimo di torrent attivi: 8
  • Numero massimo di download attivi: 5
  • Rapporto minimo (%): 150

3 – Aprire le porte correttamente

Per scaricare velocemente è importante che uTorrent sia accessibile a internet e che quindi le porte del router siano aperte correttamente. Fortunatamente uTorrent ha un sistema automatico per mappare le porte in modo da scaricare il più veloce possibile. Per configurarlo correttamente, fai così.

  1. Vai in Opzioni, Impostazioni e spostati in Connessione.
  2. Assicurati che siano selezionate le seguenti voci: Abilita mappatura porte UPnP, Abilita mappatura porte NAT-PMP e Aggiungi eccezione firewall Windows.
  3. Vai sul tuo modem/router e assicurati che il protocollo UPnP sia abilitato correttamente.
  4. Se il tuo router non supporta la funzionalità UPnP, devi aprire manualmente la porta usata da uTorrent e che trovi indicata in Porta in ascolto.
  5. Vai quindi nel pannello di gestione del tuo router.
  6. Spostati nella sezione Port forwarding.
  7. Crea quindi una nuova regola per la porta TCP con l’IP del computer su cui è installato uTorrent.

4 – Impostare la Cache disco

La cache disco viene usata da uTorrent per ridurre gli accessi al disco del pc mantenendo in memoria i dati che utilizza più frequentemente. In genere questo lavoro viene svolto in modo automatico molto bene e quindi non occorre intervenire.

Se però hai una connessione molto veloce (una 100 Mega ad esempio) e metti a scaricare molti file contemporaneamente, si potrebbe verificare un problema di sovraccarico che ridurrebbe la velocità di scaricamento. Per evitarlo puoi aumentare la dimensione della cache in questo modo.

  1. Vai in Opzioni, Impostazioni.
  2. Apri il sottomenu Avanzate e seleziona Cache disco.
  3. Spunta la voce Sovrascrivi dimensione automatica della cache e specifica manualmente.
  4. Imposta il valore di 512.
  5. Deseleziona l’opzione Riduci l’uso della memoria quando la cache non è necessaria.
  6. Clicca su Applica per confermare.
  7. In questo modo verranno assegnati alla cache 512 MB.

Guida facile a uTorrent, uso e configurazione ottimale

Molti degli accorgimenti visti per uTorrent possono essere utilizzati anche con altri client perchè il principio di funzionamento è molto simile. Se dopo aver seguito questa guida, ti rendi conto che il download è lento, puoi velocizzarlo usando una tracker list.