Se il tuo volo è in ritardo o è stato cancellato, grazie a questa app puoi ottenere il rimborso del biglietto aereo fino a 600 euro

Il tuo volo è in ritardo, è stato cancellato o è in overbooking? Sui disagi purtroppo non possiamo fare nulla, ma almeno possiamo chiedere un rimborso alla compagnia aerea. Diritto peraltro sancito dalla normativa CE 261 del 2004 dell’Unione Europea.

Molto spesso, anche se abbiamo diritto al rimborso, non proviamo neanche a chiederlo per via della trafila, del tempo che si perde e dei costi per le pratiche legali. Per fortuna c’è chi ha pensato ad un servizio ad hoc. Si tratta di AirHelp (ora chiamata Ritardo Aereo), un’app per Android e iOS che ci aiuta a presentare richiesta di risarcimento alla compagnia aerea. Sono sufficienti appena 3 minuti per inserire i dati del volo e avviare la richiesta.

AirHelp-rimborso del biglietto aereo-1

Basta avviare l’app sullo smartphone, effettuare il login e toccare il tasto Check a flight. Immettiamo, quindi, i dati del volo, oppure, per velocizzare il tutto, premiamo SCAN NOW ed facciamo la scansione del biglietto aereo con la fotocamera del telefonino.

AirHelp-rimborso del biglietto aereo-2

Ultimo step: indicare il tipo di problema che ha causato il disagio. Ovvero se si è trattato di un ritardo, di una cancellazione del volo o di un overbooking. Una volta inviata la richiesta dovremo attendere con pazienza affinchè AirHelp verifichi l’idoneità della richiesta.

AirHelp-rimborso del biglietto aereo-3

In caso di risposta affermativa, AirHelp porterà avanti tutte le pratiche per ottenere il rimborso che può ammontare fino a 600 euro. Ogni spesa sarà sostenuta da AirHelp, anche eventualmente quelle legali. Una volta ottenuto il rimborso, di solito occorrono da uno a due mesi per un esito positivo, ci verrà accreditata la somma sul nostro conto decurtata del 25%, commissione che la società trattiene per sé per il servizio offerto.

Ma AirHelp non è l’unica app del genere. Ritardo Aereo, sempre per Android e iOS, è una valida alternativa. Funziona in modo molto simile cosi come identico è il 25% di commissione che trattiene per il servizio.

Può anche essere che non si riesca ad avere il rimborso, ma visto che non costa nulla, perché non provare?